13.9 C
Belluno
sabato, Luglio 2, 2022
Home Prima Pagina Gli alpini del 7mo Reggimento in montagna con i ragazzi delle III...

Gli alpini del 7mo Reggimento in montagna con i ragazzi delle III classi secondarie di Calalzo e Domegge

La scolaresca con gli alpini del 7mo Reggimento

Belluno, 18 ottobre 2021. Lo scorso venerdì, nei pressi del passo Falzarego, località Sass de Stria, alcuni istruttori del 7° Reggimento alpini dell’Esercito, in concorso al personale della Brigata “Julia”, hanno organizzato una giornata di attività in ambiente montano, tipica dei reparti delle Truppe Alpine, in favore delle scolaresche delle classi terze delle scuole secondarie di Calalzo e Domegge di Cadore. L’iniziativa, svoltasi nel pieno rispetto delle norme di contenimento da Covid-19, è inquadrata nell’ambito del progetto “ripartiAMO in Cadore”, finalizzato ad incentivare e consolidare la socialità degli studenti impegnati ed accrescere il loro patrimonio culturale e ambientale sul territorio locale.

L’attività è stata suddivisa in due fasi. In mattinata, gli alunni e docenti presenti, accompagnati dagli istruttori e guide alpine del Settimo, sono partiti dal forte “’ntra i sas”, nel passo val Parola, conducendo in senso orario il giro del monte “Sass de Stria”. Il Colonnello Franco del Favero, Capo di Stato Maggiore della Brigata “Julia”, ha preso parte all’attività, illustrando, lungo il percorso, i principali accadimenti bellici che hanno interessato l’area e fornendo, agli studenti, un inquadramento storico-topografico della zona. Nel pomeriggio, gli istruttori militari hanno allestito dei mono tiri di arrampicata in parete di roccia naturale, consentendo, così, agli studenti, di cimentarsi nell’arrampicata sportiva. Al termine dell’attività, gli studenti hanno fatto rientro a Calalzo.

L’iniziativa è stata accolta con favore dagli alpini del Settimo, nell’ambito del forte legame che lega l’Esercito e le penne nere bellunesi alla popolazione, legata alle tradizioni alpine ed alla storia del Reggimento. Questa occasione rappresenta quel solido e proficuo nesso tra le varie generazioni che, giorno dopo giorno, va coltivato ed accresciuto nell’ottica di una crescita umana, culturale e professionale. Parimenti, per i militari, questo rappresenta uno stimolo a trasmettere e rafforzare tra i più giovani, quel sentimento di appartenenza, passione ed amore per le nostre montagne.

Share
- Advertisment -

Popolari

Disturbi dell’apprendimento. A Feltre il doposcuola per ragazzi delle medie

Ancora posti disponibili per le proposte educative estive della cooperativa sociale Sumo dedicate a ragazze e ragazzi con Disturbi Specifici di Apprendimento o Bisogni...

A Feltre e Borgo Valbelluna. Laboratori gratuiti di abilità socio emotive per ragazzi

Un percorso per bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni Come aiutare bambini e ragazzi a essere più consapevoli delle loro emozioni? Che strategie...

Costalta di Cadore. Museo Etnografico Casa Angiul Sai. Sabato l’inaugurazione di due mostre 

Dopo l'infausta pandemia che ha obbligato l'Associazione a un rallentamento del programma di esposizioni, la stagione del 2022 si apre con la mostra tematica...

Un Mondiale e un fatturato raddoppiato. Cag Tecnologie Meccaniche di Borgo Valbelluna pronta per una nuova stagione da record

Martedì 5 luglio a Villa Alpago Novello la presentazione della moto del team speedup che gareggia nel Motomondiale classe Moto2 Borgo Valbelluna, 01 luglio 2022...
Share