13.9 C
Belluno
sabato, Settembre 18, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Mercoledì si alza il sipario alla 22ma edizione di PordenoneLegge. L'inaugurazione si...

Mercoledì si alza il sipario alla 22ma edizione di PordenoneLegge. L’inaugurazione si terrà in contemporanea a Pordenone, Trieste e Lignano Sabbiadoro

Pordenonelegge 2021 riparte “dal mare, dal tempo”: dagli antichi che, parlandoci attraverso i libri, generano la sensazione di sentire la loro voce e percepire la loro umanità. La 22^ edizione della Festa del Libro con gli Autori apre mercoledì 15 settembre alle 18.30 con una inaugurazione simultanea in tre città – Trieste, Lignano e Pordenone – dedicata a cinque figure iconiche dell’antichità classica e mitologica: Omero, Virgilio, Circe, Penelope, Arianna. Saranno quindi cinque “interviste impossibili”, cinque conversazioni fra passato e presente, il cuore dell’inaugurazione che prenderà il via alle 18.30: a Trieste, nel salone di Eataly affacciato sul golfo del Nord Adriatico, l’attrice Teresa Saponangelo – reduce, dalla Mostra del Cinema di Venezia, protagonista femminile dell’ultimo film di Paolo Sorrentino – sarà Penelope, la sposa che per vent’anni attese il più controverso eroe del mondo antico: ad intervistarla la curatrice di pordenonelegge Valentina Gasparet; sulla Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro incontreremo Arianna, impegnata nel racconto della sua storia d’amore, morte e oblio con la voce e il volto di Iaia Forte, intervistata dal curatore di pordenonelegge Alberto Garlini. E infine al Teatro Verdi di Pordenone, saranno Edoardo Camurri e Pietro Del Soldà, voci del programma di Rai Radio3 “Tutta l’umanità ne parla”, ad avviare il dialogo con Omero, Virgilio e Circe, che risponderanno con i loro “alter ego” Giulio Guidorizzi, Nicola Gardini ed Eva Cantarella. Colloqui che la ragione definisce “impossibili”, ma che la fantasia e la passione per la cultura antica renderanno non solo plausibili, ma addirittura “tangibili” e sorprendenti. Dal passato, dal mare, ritorneranno le voci affascinanti della lontananza, per ricordarci che il tempo è sempre da reinventare. È questo, d’altra parte, il segreto di un programma cult di Rai Radio3, Tutta l’umanità ne parla, condotto settimanalmente da Edoardo Camurri e Pietro Del Soldà: gli antichi ci parlano, e grazie all’immaginazione possiamo credere di sentire davvero la loro voce e di percepire la loro umanità prendere corpo. «Non solo da un tempo remoto arriveranno le voci degli antichi – spiega il direttore artistico di pordenonekegge Gian Mario Villalta – ma proprio dal mare, come avviene nelle Eroidi di Ovidio, spesso riproposto dalla letteratura moderna. E ci porteranno in dote un nuovo sguardo, idee e suggestioni per disegnare l’orizzonte del nostro tempo». Dettagli sul sito pordenonelegge.it A Trieste e Lignano la colonna sonora dell’evento sarà sulle note dei sassofonisti Angelo Di Giorgio e Gabriele Barbetti.

La 22^ edizione di pordenonelegge 2021 è in programma dal 15 al 19 settembre 2021: promosso dalla Fondazione Pordenonelegge, il festival è curato da Gian Mario Villalta (direttore artistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet. Oltre 250 eventi e 500 protagonisti italiani e internazionali si avvicenderanno in 5 giorni e in 10 citta’ – oltre a Pordenone, Trieste e Lignano anche Azzano Decimo, Casarsa della Delizia, Cordenons, Maniago, Sacile, San Vito al Tagliamento e Spilimbergo – con 45 prime editoriali e oltre 70 video dirette e video differite per tutti, online in un clic sulla PNlegge TV. Ci saranno, fra gli altri, il Maestro del romanzo storico Fernando Aramburu insignito del Premio Crédit Agricole FriulAdria “La storia in un romanzo”, il Premio Nobel per la Letteratura Kazuo Ishiguro, lo scrittore statunitense Peter Cameron che a pordenonelegge presenterà in anteprima “Anno bisestile”, lo scienziato genetista inglese Kevin Davies, lo scrittore francese Premio Goncourt Hervé Le Tellier, l’ex star del calcio Lilian Thuram con il nuovo libro dedicato alla questione razziale “Il pensiero bianco”, la rivelazione britannica Graeme Armstrong, l’egiziana Nadia Wassef, uno dei più amati autori russi Evgenij Vodolazkin, l’autore olandese – iraniano Kader Abdolah, lo scrittore e artista Brian Catling, l’autrice e performer Natalie Haynes. Per la scrittura italiana: tante le grandi voci e molte le anteprime e novità da Melania Mazzucco, vincitrice del 2* Premio Letterario FVG, ad Alessandro Piperno, Edoardo Albinati, Vittorino Andreoli, Federico Rampini, Antonella Viola, Oscar Farinetti, e ci saranno anche Emanuele Trevi, Mauro Covacich, Daria Bignardi, Giuseppe Culicchia, Michele Serra, Lidia Ravera, Ilaria Tuti.

« Torna indietro

Share
- Advertisment -




Popolari

Denunciato il direttore della Ser.S.A.

Belluno, 17 settembre 2021 - Può un direttore di una Rsa impedire la visita di un parente diretto nell’orario prestabilito, in possesso di prenotazione...

Crisi Acc. Donazzan: Dopo le rassicurazioni di Annibaletti confidiamo in una posizione coerente del Mise

Venezia, 17 settembre 2021  -  L’Assessore regionale al lavoro del Veneto, Elena Donazzan, alla luce delle odierne dichiarazioni riportate dalla stampa locale in merito alla...

ACC. Incontro al Mise del 28 settembre. Zuglian: “La Fim Cisl non lascerà che a pagare errate valutazioni o previsioni siano ancora i lavoratori”

"La Fim Cisl giudica positivamente la pronta convocazione del tavolo ACC al Mise del 28 settembre. Alla luce di alcune dichiarazioni apparse sui giornali...

Via le restrizioni del green pass a scuola, sono discriminatorie e pericolose

L’Italia è il Paese con il Green Pass più restrittivo d’Europa eppure non ci sono ancora linee guide precise su come vivere la quotidianità...
Share