13.9 C
Belluno
lunedì, Settembre 26, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Chi ha paura di Erdogan, il nuovo sultano? Sabato a Fusine di...

Chi ha paura di Erdogan, il nuovo sultano? Sabato a Fusine di Zoldo l’incontro con Marco Ansaldo, inviato di Repubblica

Istanbul, marzo 2009 la città è addobbata di bandierine per la campagna elettorale di Erdogan

Sabato 21 agosto alle ore 21:00 in Sala Rizzardini a Fusine di Zoldo, si terrà l’incontro dal titolo “Chi ha paura di Erdogan, il nuovo sultano”? con Marco Ansaldo, inviato speciale a Istanbul del quotidiano Repubblica.

Un viaggio nella storia, nella società e nell’attualità di un paese cruciale, che forse l’Europa non può permettersi di perdere. Un viaggio intorno e dentro la Turchia. Il protagonista del viaggio sarà Marco Ansaldo, inviato speciale di Repubblica ad Istanbul (per anni titolare dell’unico ufficio di corrispondenza di una testata italiana nella città sul Bosforo, fino alla chiusura obbligata, per le restrizioni imposte dal regime) e ospite sabato sera alle 21 in sala Rizzardini a Fusine di Zoldo, nell’ambito del XX° ciclo di incontri promossi dalla Biblioteca civica Pellegrini e dal comune di Val di Zoldo.
Molti gli interrogativi su cui Ansaldo porterà la riflessione e ai quali cercherà di dare delle risposte chiare, libere dalle ipocrisie e dalle nebbie che abitualmente gravano su chi tenta di avvicinarsi a questo tema. Ma soprattutto forte dell’esperienza maturata in anni di frequentazione dei temi dell’Anatolia e di tutto il Medio Oriente.
“Chi ha perso la Turchia. Chi ha paura di Erdogan, il nuovo sultano?”: sono le domande cruciali al centro del lavoro del giornalista e dell’incontro di sabato. Una Turchia perennemente in bilico tra l’Europa, cui innegabilmente aspira, tenuta forse troppo a lungo sulla soglia, suggerisce Ansaldo: al punto da rischiare appunto di respingerla, di perderla; e l’attrazione sempre più fatale per l’area geografica medio-orientale, ma anche balcanica, nella quale si sente a maggior agio, memore soprattutto dei fasti del proprio (glorioso?) passato imperiale, l’Impero Ottomano.
Ma sono molti altri i problemi aperti se si parla di Turchia: dalla tutela delle minoranze (curdi e armeni, ma anche greci ed ebrei…) alla divisione di Cipro in due entità statali, con riscontri internazionali diversi; dal rapporto col genocidio armeno al tormentato rapporto con Israele, un tempo privilegiato, ora più che traballante e altro ancora…
Un appuntamento, sabato sera, al quale non mancare.

Share
- Advertisment -

Popolari

Politiche 2022. Osnato (FdI): “Una vittoria senza se e senza ma”

"Questa mattina, con dati ormai definiti, possiamo sicuramente trarre le prime considerazioni. Si tratta di una vittoria senza “se” e senza “ma”, che dimostra una...

Federica Lotti (flauto) e Massimo Somenzi (pianoforte) venerdì alle 20:30 al Liceo Lollino di Belluno

Al via la seconda parte della 69ma Stagione 2022 del Circolo Culturale Bellunese, sulle note del flauto di Federica Lotti, accompagnata al pianoforte da...

Nuova pista di atletica al Polisportivo di Belluno

Sono a buon punto i lavori al Polisportivo di Belluno: entro la settimana sarà terminata la posa della nuova pista di atletica. Il progetto,...

Presentata la nuova guida rossa. Belluno Città Splendente – Storia, Architettura, Arte

E' stata presentata questa mattina alla stampa la nuova edizione della guida di Belluno che ha rivisto, modificato e ampliato la famosa “Guida rossa”...
Share