13.9 C
Belluno
mercoledì, Settembre 28, 2022
Home Prima Pagina Coppa d'Oro delle Dolomiti 2021. Vince il concorso di eleganza la Lancia...

Coppa d’Oro delle Dolomiti 2021. Vince il concorso di eleganza la Lancia Lambda del 1929 dell’equipaggio Bianchini-Borghini

Belluno, 18 luglio 2021 – Il Concorso di Eleganza della Coppa d’Oro delle Dolomiti 2021, ha visto trionfare la Lancia Lambda del 1929 di Tommaso Bianchini e la moglie Federica Borghini. Un modello, quello della Lancia Lambda, che festeggia quest’anno i 100 anni dal collaudo. “Non me lo aspettavo, la mia è un’auto costruita per correre, ha partecipato a diverse gare italiane e estere…adesso è tornata in Italia” ha commentato il pilota.

Le premiazioni si sono svolte oggi al quartier generale della Coppa d’Oro delle Dolomiti, il Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina d’Ampezzo, dopo lo svolgimento questa mattina del Tour dei Sestieri, che ha visto la vittoria dell’equipaggio Passanante-Moretti, seguito da Sisti-Gualandi e Diana- Bellante.

Fiat 508 C 1937 Passanante Mario Moretti Dario

Per il vincitore assoluto della Coppa d’Oro delle Dolomiti 2021, Mario Passanante, in coppia con Dario Moretti sulla Fiat 508C del 1937 è stato senz’altro un weekend entusiasmante: “erano 10 anni che non ero in questi territori, questa è la terza vittoria che arriva, una gara spettacolare” è il suo emozionato commento nel ritirare il premio dopo l’impegnativa due giorni di gara. Alessandro Gamberini, classificatosi secondo con la Fiat 514 Mille Miglia è altrettanto contento della propria gara “Non siamo partiti troppo decisi, ma siamo stati agevolati dalle prove tecniche e abbiamo ottenuto un ottimo risultato”. Contento, ma non completamente soddisfatto è invece Sergio Sisti, che ha gareggiato al volante di una Lancia Lambda del 1929 “Io sogno sempre il primo posto! la Lambda è una macchina impegnativa, ma quello che dà più fastidio sono i 3 centesimi sui Sestieri” scherza enfatizzando la rivalità con Passanante che questa mattina gli ha portato via la vittoria del Tour dei Sestieri per pochissimi centesimi di secondo. Sana rivalità, quella che anima la competizione, condivisa anche dalle sorelle Pastore, Martina e Giulia, si alternano al volante della Porsche 356 del 1957 con un preciso obiettivo: battere in gara i propri genitori. “Volevamo fare meglio di loro, ma non ci siamo riuscite, loro sono più bravi”, le due portano a casa la Coppa delle Dame.

La cerimonia di premiazione si è dilungata durante il pranzo, un’ultima occasione di convivialità prima di salutarsi, certamente dandosi appuntamento all’anno prossimo. Tanti sono infatti gli equipaggi che hanno già promesso di ripresentarsi nuovamente dopo il gran divertimento, tra questi Roberto Rossoni e Mariangela Ramona Bernini, vincitori della Coppa d’Oro delle Dolomiti Legend su una Fiat X1/9 1973.

Oltre ai graditissimi ritorni, la speranza è di ritrovarsi l’anno prossimo insieme a tanti nuovi appassionati di questa specialità, questo il caso di Fabio Vergamini e Annamaria Fabrizi, che portano a casa la vittoria tra le moderne del Tributo alla Coppa d’Oro delle Dolomiti con una Ferrari 488: “Un anno fa non ci avremmo pensato neanche lontanamente, abbiamo iniziato a fare regolarità da poco” ma la loro non è affatto una vittoria inaspettata, visti i grandi risultati ottenuti in questa disciplina pur non avendo alle spalle una grande esperienza.

Si conclude così l’edizione 2021 della Coppa d’Oro delle Dolomiti, una manifestazione dall’importante valore sportivo e sociale, con la certezza di ritrovarsi in una prossima edizione sempre in questi luoghi magnifici e, la speranza, di poterlo fare in assoluta libertà, non più gravati dalle restrizioni della pandemia ancora in atto.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

La Cassa Rurale Dolomiti dona 10mila euro alla delegazione bellunese del Soccorso Alpino. Barattin: “Risorsa preziosa per l’acquisto di nuovi droni e per la...

“Il nostro istituto porta la montagna, e in particolar modo le Dolomiti, nella propria ragione sociale, ma anche in molte delle proprie iniziative imprenditoriali...

Sabato la conferenza Buzzati minore, ma non troppo. Autografi, libri preziosi, speciali e rari buzzatiani della Biblioteca civica di Belluno

Sabato 1 ottobre alle ore 10:00, nell’aula magna del Seminario Gregoriano di Belluno si terrà la conferenza Buzzati minore, ma non troppo. Autografi, libri...

Presidenzialismo. Trabucco: “Approccio superficiale”

All'indomani delle elezioni politiche del 25 settembre 2022, il partito di maggioranza relativa (Fratelli d'Italia), in modo pienamente legittimo, ha illustrato uno dei punti...

Riqualificazione energetica dell’edificio Kraller. Saranno riservati 8 alloggi ai lavoratori temporanei

Belluno, 27 settembre 2022 - Via libera oggi in giunta al progetto definitivo/esecutivo di riqualificazione energetica dell’edificio Kraller, in via Lungardo. L’operazione, finanziata dal...
Share