13.9 C
Belluno
martedì, Settembre 27, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli In stampa la prima guida agli itinerari delle spade, nata dal progetto...

In stampa la prima guida agli itinerari delle spade, nata dal progetto KLANG – Spade di leoni e aquile

Raggiunta una nuova tappa nel progetto KLANG: è andata in stampa la guida dell’itinerario transfrontaliero “Tra miniere, opifici e rogge”, un percorso volto alla valorizzazione dei luoghi più significativi della produzione di spade. Si tratta della prima pubblicazione dedicata ai luoghi della produzione antica di armi bianche ed è frutto della collaborazione tra i partner del progetto KLANG, ovvero il Circolo Cultura e Stampa Bellunese, il
Comune di Belluno, il Comune di Santa Giustina, quello di Maniago e il dipartimento di Archeologia dell’Università di Innsbruck. L’obiettivo è quello di unire i territori compresi tra il Tirolo, Maniago e il Bellunese lungo il filo rosso delle spade antiche e formulare una proposta turistica fatta di passeggiate in località poco note ed escluse dagli itinerari delle guide, adatte ad un turismo slow e rispettoso dell’ambiente e della sua storia.
La pubblicazione, infatti, percorre alcuni dei luoghi significativi della provincia di Belluno, del comune di Maniago e del Tirolo, territori riuniti dal progetto Klang (finanziato dal programma Interreg Italia-Austria VA 2014-2020) in uno sforzo comune per mettere in risalto un patrimonio storico di grande importanza, rimasto per molto tempo inesplorato e poco noto ai più. Le proposte spaziano dalle passeggiate tra i prati e i sentieri, lungo la via delle rogge e degli opifici fino alle escursioni dentro i tunnel delle miniere dove venivano estratti i metalli necessari alla produzione delle lame.
La guida è suddivisa in tre sezioni, ognuna dedicata alle tre aree (Tirolo, Maniago e Bellunese), con schede di approfondimento dei siti legati alla produzione di lame: dalle miniere alle cave di pietre da mola, dalle fucine alle rogge, dai musei ai castelli. Ogni scheda rappresenta una piccola escursione indipendente dal resto, ma può anche essere inserita nel percorso più ampio che attraverso i tre territori e che va a formare il
programma per un viaggio a piedi di diversi settimane.
Il volume verrà presentato in anteprima il 24 luglio a Maniago nel corso di un evento che celebra il legame pluridecennale tra spade e produzioni hollywoodiane; sarà poi disponibile gratuitamente presso le sedi dei partner di progetto. La versione in italiano, al momento l’unica in stampa, verrà presto affiancata dalle traduzioni in inglese e tedesco.
La guida è il frutto di uno sforzo congiunto di vari protagonisti del mondo culturale dei territori coinvolti. Il Comune di Belluno ha seguito la realizzazione della grafica e della stampa, mentre il Circolo Cultura e Stampa Bellunese ha coordinato e curato la pubblicazione raccogliendo i contenuti individuati dai partner di progetto e dai riceratori coinvolti.

Share
- Advertisment -

Popolari

Riqualificazione energetica dell’edificio Kraller. Saranno riservati 8 alloggi ai lavoratori temporanei

Belluno, 27 settembre 2022 - Via libera oggi in giunta al progetto definitivo/esecutivo di riqualificazione energetica dell’edificio Kraller, in via Lungardo. L’operazione, finanziata dal...

Tutto esaurito per i Percorsi della Memoria 2022: seimila partecipanti sui luoghi del Vajont

Longarone. Tutto esaurito per l’edizione 2022 dei Percorsi della Memoria: domenica prossima 2 ottobre ci saranno 6000 persone a camminare sui luoghi del Vajont....

Disponibile e gentile, amante della natura e dello sport. Cercasi Cavaliere sulle piste da sci, nell’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria

Aperte fino all'8 novembre 2022 le candidature per svolgere il lavoro più cool delle Alpi nell'area vacanze sci & malghe Rio Pusteria, tra le...

Firmata la nuova strategia Interreg Dolomiti Live. Dorfmann: “Cooperazione transfrontaliera fondamentale per le aree alpine”

È stata firmata pochi giorni fa ad Anras, in Austria, la nuova Strategia Interreg CLLD Dolomiti Live che vede protagonisti l'Osttirol, la Val Pusteria...
Share