13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 29, 2021
Home Cronaca/Politica La Regione invia gli ispettori all'ospedale di Belluno per la morte del...

La Regione invia gli ispettori all’ospedale di Belluno per la morte del giovane Davide Bristot

Venezia, 15 luglio 2021 – La Regione Veneto, su richiesta del presidente Luca Zaia e dell’assessore alla Sanità Manuela Lanzarin, ha avviato la procedura di attivazione di un’ispezione all’Ospedale di Belluno, in relazione alla morte del giovane diciottenne di Sedico Davide Bristot.

Il servizio ispettivo regionale avrà il compito di effettuare una verifica sulle modalità di assistenza ricevute dal ragazzo al pronto soccorso del nosocomio bellunese.

Sul caso, la Procura di Belluno ha aperto un fascicolo per omicidio colposo poiché, dopo essere stato dimesso dal pronto soccorso il giovane è tornato a casa ed è morto nel sonno.

Sulla causa di morte permangono forti perplessità che l’esito dell’autopsia disposta dal magistrato potrà chiarire. Poiché a Davide sarebbe stata somministrata la prima dose di vaccino anticovid a metà del mese scorso.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Confermata domenica 1° agosto a Belluno la manifestazione “No al green pass”

"No al green pass". Domenica I° agosto dalle ore 18:00 alle ore 20:00 è confermata la manifestazione in piazza dei Martiri a Belluno. La protesta...

SlowMachine tra le imprese d’innovazione riconosciute dal Ministero della Cultura

SlowMachine, la compagnia teatrale bellunese che dal 2014 lavora sul territorio producendo spettacoli realizzando progetti di programmazione, è stata riconosciuta dal Ministero della Cultura...

Elisa Calcamuggi è la nuova responsabile marketing della Dmo

La Dmo Dolomiti si rinnova, con una nuova responsabile marketing. Si tratta di Elisa Calcamuggi, giornalista sportiva, che ha vinto il bando per la...

Cortina celebra i 150 anni dalla nomina della prima Guida alpina

A Cortina la tradizione alpinistica nasce in tempi lontani e naturalmente, come parte della vita quotidiana nella valle. Furono i cacciatori infatti i primi...
Share