13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 29, 2021
Home Sanità Respiriamo salute a Misurina. Le competenze assistenziali dell'Istituto Pio XII

Respiriamo salute a Misurina. Le competenze assistenziali dell’Istituto Pio XII

L’asma è una patologia molto diffusa, soprattutto nei bambini per i quali è la più frequente patologia cronica. Circa il 5% dei bambini asmatici presenta una forma severa di asma, poco controllata anche con alti dosaggi di farmaci. Questo 5%, però, assorbe circa il 50% dei costi sanitari relativi all’asma.
E’ fondamentale distinguere tra i bambini con asma scarsamente controllata per non adeguata adesione ai piani terapeutici o per la concomitanza di comorbidità rispetto a coloro che invece presentano veramente un quadro di asma resistente alla terapia. A tal riguardo, le competenze assistenziali presso l’Istituto Pio XII a Misurina e la permanenza del paziente per periodi relativamente prolungati, con rivalutazioni ravvicinate,
consentono di inquadrare correttamente il paziente.
Inoltre, inquinamento, umidità, presenza di polveri e muffe sono tutti fattori che peggiorano l’asma e che sono responsabili di riacutizzazioni.
Il clima di montagna ha caratteristiche favorevoli per gli asmatici: aria più fresca e meno densa, quasi nulla la presenza degli acari della polvere, meno inquinamento, stagione dei pollini più breve.
All’Istituto Pio XII di Misurina, oltre a sfruttare queste caratteristiche climatiche/ambientali i giovani asmatici seguono programmi di attività fisica e vengono educati alla corretta gestione della patologia.
Presso l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) è attivo un Gruppo di Studio sulla qualità dell’aria indoor, argomento che spesso non viene correttamente considerato, ma che rappresenta una delle maggiori criticità nel bambino asmatico.
Dalla collaborazione tra ISS e Pio XII è nato un progetto di ricerca sulla qualità dell’aria indoor dell’Istituto ed è stato preparato un decalogo su come rendere migliore l’aria all’interno delle abitazioni in modo che i piccoli pazienti possano mantenere più a lungo i benefici ottenuti col soggiorno a Misurina. Nell’ambito di questa collaborazione Misurina è stata inserita nella rete Health Care Without Harm finalizzata a garantire la sicurezza ambientale nei luoghi di cura.
Misurina è inserita in una rete internazionale con gli altri due centri europei che si occupano di riabilitazione dell’asma in altura: Briancon e Davos, con i quali vengono condivisi programmi scientifici e percorsi terapeutici.
Dal 2020, inoltre, a Misurina è ripresa una collaborazione scientifica con l’Università di Verona volta ad una rigorosa interpretazione dei dati clinici emersi dai pazienti in cura e ad approfondire le conoscenze relative ai meccanismi di base dell’asma bronchiale in pediatria.

La validità di questi progetti è testimoniata anche dalla lettera di vicinanza e condivisione inviata dal presidente Zaia, letta dal sindaco di Auronzo.

Share
- Advertisment -

Popolari

Confermata domenica 1° agosto a Belluno la manifestazione “No al green pass”

"No al green pass". Domenica I° agosto dalle ore 18:00 alle ore 20:00 è confermata la manifestazione in piazza dei Martiri a Belluno. La protesta...

SlowMachine tra le imprese d’innovazione riconosciute dal Ministero della Cultura

SlowMachine, la compagnia teatrale bellunese che dal 2014 lavora sul territorio producendo spettacoli realizzando progetti di programmazione, è stata riconosciuta dal Ministero della Cultura...

Elisa Calcamuggi è la nuova responsabile marketing della Dmo

La Dmo Dolomiti si rinnova, con una nuova responsabile marketing. Si tratta di Elisa Calcamuggi, giornalista sportiva, che ha vinto il bando per la...

Cortina celebra i 150 anni dalla nomina della prima Guida alpina

A Cortina la tradizione alpinistica nasce in tempi lontani e naturalmente, come parte della vita quotidiana nella valle. Furono i cacciatori infatti i primi...
Share