13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Cronaca/Politica Gradimento dei sindaci, Il Sole 24 Ore. In crescita Massaro, secondo in...

Gradimento dei sindaci, Il Sole 24 Ore. In crescita Massaro, secondo in Veneto

Jacopo Massaro – Sindaco di Belluno

Ancora in crescita il gradimento del sindaco di Belluno, Jacopo Massaro: a decretarlo è il Governance Poll 2021 sul gradimento dei sindaci dei capoluoghi italiani, pubblicato oggi da Il Sole 24 Ore.

Massaro rispetto al 2020 guadagna lo 0,2% arrivando al 57%, riconfermandosi per il secondo anno consecutivo nella top 30 e migliorando il risultato dello scorso anno, piazzandosi al 22esimo posto assoluto (27esimo nella scorsa edizione col 56,8%) sui 105 sindaci in graduatoria; come nell’ultimo sondaggio si conferma al secondo posto in Veneto, dietro al primo cittadino di Venezia Luigi Brugnaro, ed è il quarto a Nord Est (prima di lui, come detto Venezia, poi Gorizia e Pordenone).

«È un risultato particolarmente positivo, visto che arriva nell’ultimo anno pieno del nostro mandato, – sottolinea Massaro – e storicamente alla fine di un ciclo il gradimento delle amministrazioni va in calando. Sono classifiche a cui va dato il giusto peso, certo, ma sono un buon tornaconto dell’impatto sulla popolazione delle politiche messe in atto in questi anni, politiche che evidentemente hanno riscosso risultati positivi e per questo devo ringraziare tutti i componenti delle giunte che si sono susseguite in questi anni, i consiglieri comunali, in particolare quelli di maggioranza, e gli stessi cittadini di Belluno che tanta fiducia hanno riposto in noi. È stato un decennio particolarmente complesso, tra la crisi economica dei primi anni che ha colpito soprattutto Belluno, la tempesta Vaia i cui effetti sono visibili ancora oggi in tutto l’arco alpino e il dramma del Covid che ha messo in ginocchio l’intero sistema in questo ultimo anno e mezzo: il fatto di aver mantenuto un gradimento tutto sommato costante in tutto questo periodo è certamente qualcosa di cui essere soddisfatti, orgogliosi e grati».

Massaro dà poi anche una lettura politica della classifica: «Tranne casi eccezionali, che toccano soprattutto i grandi centri colpiti più pesantemente dalla pandemia, in generale il consenso dei sindaci ha tenuto, se non è addirittura cresciuto. Questo vuol dire che i sindaci, e con loro i comuni, sono istituzioni nei confronti delle quali i cittadini ripongono grande fiducia, visto che con loro condividono le stesse difficoltà dei territorio e possono confrontarsi direttamente e quotidianamente: è dai comuni quindi che deve ripartire l’Italia ed è necessario che lo Stato dia loro maggiore autonomia, risorse e competenze, anziché continuare a tagliare e ad accentrare il potere».

Share
- Advertisment -



Popolari

Calcio. Il momento magico di Tibolla: «La famiglia si allarga, che gioia»

È il suo momento, non c'è alcun dubbio. Il momento di Alberto Tibolla. Dentro e fuori dal campo. Dentro, perché l'ex San Giorgio Sedico...

Fiera di Padova, Auto e Moto d’Epoca 2021

Riflettori puntati sulla prima ed unica fiera internazionale del settore. Anno dedicato alla passione per il motorsport classico, grandi designer dell'auto italiana, le nuove...

Ritrovato senza vita l’escursionista non rientrato dalla ferrata Dibona al Cristallo

Cortina d'Ampezzo (BL), 21 - 10 - 21 È stato purtroppo ritrovato senza vita R.A.G., il trentunenne tedesco non rientrato ieri dalla Ferrata Dibona. La...

No green pass 13, Trieste chiama Belluno risponde. Sabato la protesta torna in piazza fino alla mezzanotte

Sabato 23 ottobre  dalle ore 17:30 alle 24:00 torna la protesta in centro Belluno. Questo è il tredicesimo appuntamento con il dissenso alla politica...
Share