13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 20, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Acc, Ex-Embraco. Nobis (Fim-Cisl): concretizzare subito progetto Italcomp, a rischio 750 famiglie

Acc, Ex-Embraco. Nobis (Fim-Cisl): concretizzare subito progetto Italcomp, a rischio 750 famiglie

Questa mattina i lavoratori della ACC di Mel (Belluno) sono in presidio davanti ai cancelli
dell’azienda, una prima azione di mobilitazione – dice il segretario nazionale della Fim Cisl
Massimiliano Nobis che questa mattina è insieme ai lavoratori in lotta – Secondo Nobis, “bisogna assolutamente evitare di veder naufragare una ristrutturazione industriale
sostenuta da un piano industriale già valutato positivamente dallo stesso MiSE e da cui,
ancora oggi nonostante le numerose richieste d’incontro inviate al ministero, ancora non
abbiamo avuto risposte. Chiediamo al neo-ministro Giorgetti, una convocazione urgente,
sono a rischio tra ACC di Mel e i lavoratori dell’Ex Embraco di Riva di Chieri a Torino 750
lavoratrici e lavoratori. La tensione sociale sale di giorno in giorno, già nella giornata di
odierna stiamo valutando ulteriori azioni di lotta e mobilitazione.
Serve subito un sostegno finanziario da parte delle banche per dare liquidità ad ACC e poter così pagare gli stipendi dei lavoratori e i fornitori e subito lavorare per concretizzare la costituzione della società Italcomp, polo italiano dei compressori che coinvolgerebbe, ACC di Mel l’ex-Embraco di Riva di Chieri.
Questo soprattutto dopo il diniego avuto dalla Commissione europea sulla richiesta dello
Stato italiano di poter dare la sua garanzia al prestito in favore di ACC – conclude Nobis – oggi occorrono risposte celeri ad una vertenza che può essere risolta solo se tutti gli enti e le parti convolte fanno la loro parte.

Share
- Advertisment -

Popolari

Campagna vaccinale Ulss Dolomiti: vaccinati il 92% degli ultraottantenni in Provincia

Belluno, 19 aprile 2021 - Si è conclusa nel pomeriggio l'ultima giornata di accesso libero per gli over 80 a Tai di Cadore, con...

Sopralluogo alla frana di Valle di Cadore. Bortoluzzi: «Studiamo la situazione geologica per ipotizzare gli interventi più funzionali»

I tecnici incaricati dalla Provincia di Belluno hanno effettuato una serie di sopralluoghi a Valle di Cadore, lungo il versante sotto l'abitato di Costa...

Karrycar, il primo servizio on line per il trasporto auto in tutta Italia realizzato dalla startup bellunese Droop srl.

Belluno, 19 aprile 2021 - Spedire o ritirare un’auto da un punto all’altro dell’Italia non è mai stato così facile, veloce e conveniente. E’...

Superbonus 110%. Veneto in testa per numero di pratiche

Secondo i dati ENEA, nel Nordest, i crediti ceduti sono pari a 128 milioni di euro e il Veneto con 853 interventi asseverati è...
Share