13.9 C
Belluno
sabato, Febbraio 27, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Da Rold, Lentini e Vazza: Dalla Sicilia alle Dolomiti sotto il segno...

Da Rold, Lentini e Vazza: Dalla Sicilia alle Dolomiti sotto il segno della cultura e dell’arte

BELLUNO Dalla Sicilia alle Dolomiti sotto il segno della cultura e dell’arte. Sono tre gli artisti d’area bellunese recentemente inseriti nella Collezione Permanente di Libri d’Artista dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. Flavio Da Rold, Alfonso Lentini e Giorgio Vazza figurano infatti nel terzo volume del catalogo della Biblioteca, ancora fresco di stampa, pubblicato dall’Accademia a cura di Toni Romanelli. Il catalogo contiene anche i contributi teorici di Marco Giovenale e Francesco Aprile, relativi alla giornata di studi sulla “scrittura asemica” promossa dall’Accademia e svoltasi a Palermo nel 2019.
La “scrittura asemica”, di cui Giovenale e Aprile sono fra i maggiori studiosi a livello europeo, si intreccia infatti con la pratica del Libro d’Artista in quanto indaga gli aspetti inerenti il significato della scrittura al di là del contenuto semantico e fonda la sua ricerca sulle possibilità interpretative che il segno attua nelle sue molteplici declinazioni.
I tre artisti bellunesi sono noti per il loro impegno nell’ambito del Libro d’Artista e del Libro Oggetto. Da Rold e Vazza sono stati, insieme a Gaetano Ricci, promotori della rassegna “Portici inattuali”, una delle più significative esperienze di arte contemporanea nel territorio locale, svoltasi a Sitran d’Alpago dal 1989 al 2001. Lentini si occupa di arte visiva e scrittura visuale, ma anche di letteratura: “Le professoresse meccaniche e altre storie di scuola” (ed. Graphofeel) è il suo libro più recente. Presente tra gli autori dell’atipica rassegna letteraria “Il cucchiaio nell’orecchio”, Lentini rappresenta anche anagraficamente quel filo rosso che unisce l’universo culturale siciliano a quello dolomitico.
Tutti e tre hanno all’attivo numerose mostre e installazioni (Da Rold e Vazza sono inoltre esponenti noti della Land Art) e figurano fra gli autori di “Voluminaria”, rassegna di Libri Oggetto che si è svolta in varie sedi, fra cui anche la libreria Tarantola di Belluno.
Questi le immagini e i dati delle tre opere inserite nel prestigioso catalogo:

Flavio Da Rold, “Istruzioni: come annaffiare i fiori d’inverno a mille metri di quota” (Libro Oggetto)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alfonso Lentini, “Pagine asemiche” (trittico, acquerello, acrilico, ganci metallici e carte incollate su pagine di libro)

 

 

 

 

 

 

 

 

Giorgio Vazza, “Natura” (Libro Oggetto, rame e legno)

Share
- Advertisment -

Popolari

Contrattazione sociale in provincia di Belluno: le Linee Guida per il 2021 di Cgil-Cisl-Uil

Lotta alla povertà e alla disuguaglianza sociale, politiche concrete in favore di anziani e giovani, nuove infrastrutture sanitarie per combattere la diffusione del Covid-19....

Nominati da Zaia i nuovi direttori generali della sanità veneta

Venezia, 26 febbraio 2021 - Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha nominato oggi i nuovi direttori generali delle nove Ullss, delle due Aziende ospedaliere...

Lupo avvistato nella zona dell’Oltrerai di Ponte nelle Alpi. De Bon: «Nessun rischio per l’uomo. Ma gli animali domestici vanno custoditi adeguatamente»

I tecnici della Provincia e il consigliere delegato Franco De Bon hanno incontrato questa mattina il sindaco di Ponte nelle Alpi, per analizzare la...

Maria Grazia Carraro è il nuovo direttore generale della Ulss 1 Dolomiti

Maria Grazia Carraro, laureata in Medicina e Chirurgia all'Università di Padova, con Specializzazione in Igiene e medicina preventiva, è il nuovo direttore generale della...
Share