13.9 C
Belluno
domenica, Giugno 20, 2021
Home Prima Pagina Diminuite le tariffe di sosta per i residenti in centro Belluno

Diminuite le tariffe di sosta per i residenti in centro Belluno

Belluno, Piazza Piloni

La giunta comunale ha rivisto al ribasso le nuove tariffe dei permessi di sosta per i residenti in centro Belluno.
La tariffa mensile per la sosta nei parcheggi per residenti passa quindi dai 25 euro previsti dal tariffario approvato lo scorso dicembre a 18 euro; la tariffa per il rinnovo annuale scende quindi da 250 euro a 180.
Invariate le altre tariffe deliberate poche settimane fa.

Va sottolineato anche come le tariffe approvate a fine 2020 non siano ancora entrate in vigore, visto che con la stessa delibera si prorogava automaticamente la scadenza di tutti i permessi dal 31 dicembre al 28 febbraio prossimo.
Si sta anche ultimando la definizione di un sistema online per il rinnovo, che permetterebbe ai cittadini di limitare gli spostamenti in questo momento di particolare criticità sanitaria; resterà comunque possibile il rinnovo “in presenza” negli uffici comunali.
Per chi vive in centro, resiste la possibilità di abbonarsi con un significativo sconto (15 euro al mese contro i 21 a tariffa piena) al parcheggio di Lambioi, soluzione che aiuterebbe anche a ridurre il numero di auto nel cuore della città.
Resta poi la possibilità, introdotta quest’anno per la prima volta, di sostare anche in qualsiasi area di parcheggio regolamentata a parcometro della città (gli “stalli blu”), ad eccezione di piazza dei Martiri, piazza del Duomo, Metropolis ed ex Segherie bellunesi (limitatamente alla parte interrata).

Alberto Simiele, assessore

«È una decisione che nasce dall’esigenza di soddisfare i bisogni dei cittadini. – commenta l’assessore alla mobilità Alberto Simiele – Abbiamo infatti preso questa scelta per rispondere alle tante richieste di permessi per residenti che non possono essere soddisfatte dai soli posti gialli: abbiamo infatti circa 220 domande per 80 posti disponibili».
«In queste settimane, abbiamo ricevuto alcune richieste di revisione del tariffario approvato a dicembre; – continua Simiele – abbiamo quindi voluto confermare la nuova possibilità di sostare sugli stalli blu e, allo stesso tempo, abbassare la tariffa prevista per i residenti del centro, anche in considerazione del perdurare della crisi sanitaria ed economica che sta mettendo in difficoltà le famiglie e che ancora per qualche tempo costringerà a casa numerosi lavoratori, comportando così anche un aumento delle auto in sosta in città».

Share
- Advertisment -

Popolari

Temporali, vento e grandine da domenica pomeriggio

Venezia, 19 giugno 2021 - Il bollettino emesso dal Centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto annuncia, per le prossime ore, tempo instabile in...

Tolti 4,6 miliardi per infrastrutture alle zone deboli. De Menech: «Tentativo di sottrarre risorse alla montagna. Non passerà in Parlamento»

«C'è un tentativo di sottrarre risorse alla montagna, alle aree interne e al sud. Grave il colpo di mano che ha tolto dal decreto...

Pubblicato dalla Regione l’elenco dei maestri artigiani: per Confartigianato Belluno c’è Antonio Da Ronch, restauratore

Antonio Da Ronch, titolare della Adr Restauri di Feltre, è il primo associato di Confartigianato Belluno a essere insignito della qualifica di maestro artigiano...

Malore mortale sotto il Rifugio 7mo Alpini

Belluno, 18 - 06 - 21 - Attorno alle 13.20 il Soccorso alpino di Belluno è stato allertato a seguito della chiamata della gestrice...
Share