13.9 C
Belluno
lunedì, Ottobre 26, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Bilancio stagione estiva post covid. Yuki d'Emilia: "Nonostante restrizioni e timori il...

Bilancio stagione estiva post covid. Yuki d’Emilia: “Nonostante restrizioni e timori il bilancio è positivo”

Yuki d’Emilia, assessore

L’assessore al Turismo del Comune di Belluno Yuki d’Emilia fa il bilancio della prima stagione turistica di collaborazione tra il Comune di Belluno e il Consorzio Dolomiti Prealpi in materia di accoglienza e promozione.

Nevegal
A dimostrazione che nel turismo estivo post Covid a tirare è soprattutto l’attività outdoor in montagna, arrivano anche i dati dell’Infopoint del Nevegal: 1016 gli accessi contro gli 887 dello scorso anno, aumento non dovuto solo all’ampliamento del servizio nei weekend di giugno e luglio.
In questo caso, l’interesse dei visitatori è andato soprattutto alle attività da poter svolgere all’aperto: percorsi da affrontare a piedi o in bicicletta, attività per i più piccoli, zone e particolarità del territorio da poter visitare.
Particolare interesse hanno poi attirato le iniziative che hanno animato il colle, dai “cicchetti in cresta” alle fiere al cinema all’aperto.

«L’attività dell’Infopoint ci è servita anche per raccogliere le impressioni e le richieste dei visitatori: – sottolinea d’Emilia – importanti segnali ci sono quindi arrivati dalla ricerca di sentieri e percorsi per famiglie con bambini, sui quali stiamo già lavorando, e sulla necessità di un collegamento di trasporto pubblico tra il piazzale e la città, tema sul quale già in passato abbiamo lavorato e sul quale continueremo a ragionare, anche se gli
strumenti che ci vengono messi a disposizione oggi da Stato e Regione non
sono adeguati e quindi dovremo provare a trovare strade alternative».

La promozione
L’incarico al Consorzio Dolomiti Prealpi non prevedeva poi solo l’accoglienza turistica, ma anche la promozione a livello nazionale e internazionale: «Nel mese di settembre, quando sono ripresi gli eventi, c’è stata la partecipazione a un workshop nell’Est Europa, tra Danzica, Varsavia, Cracovia e Praga. – ricorda l’assessore – Sono stati poi realizzati
anche approfondimenti su riviste specializzate, mentre la prossima settimana si terrà un “educational tour” riservato ai giornalisti che coinvolgerà sia il Nevegal che la Città di Belluno; inoltre si è lavorato anche per la promozione sui canali digitali, con la pagina Facebook di Adorable che è stata animata in particolare dalle tante foto degli escursionisti che, una volta ultimata l’Alta Via n. 1, si sono fatti ritrarre in Piazza Duomo».​

L’analisi
«Il bilancio di questa prima stagione di collaborazione è tutto sommato positivo: sapevamo che purtroppo questo sarebbe stato un anno particolarmente duro per il turismo, viste le restrizioni e i timori dei viaggiatori. – sottolinea l’assessore – Non dobbiamo poi dimenticare che questi dati rappresentano solamente gli accessi ai punti informativi, quindi non sono la fotografia esatta di come è andata la stagione, ma ne sono una buona anticipazione. Aspettiamo i dati ufficiali della Regione Veneto che certamente ufficializzeranno questo calo. Anche se non abbiamo dati quantitativi precisi, quindi, è importante per noi avere questi dati qualitativi per avere dei riscontri in merito alle nostre azioni e alle politiche turistiche.
Per quanto riguarda le attività di promozione, il lavoro del Consorzio ha portato una buona visibilità mediatica al nostro territorio. Viste le enormi difficoltà e problematiche economiche e sociali, quindi, possiamo dire che è andata meglio di quanto potessimo aspettarci a inizio estate».

Share
- Advertisment -


Popolari

Quattro furti in abitazione ad Alano di Piave

Alano di Piave, 25 ottobre 2020  - Quattro furti in appartamento ad Alano di Piave nella serata di ieri. Ignoti, previa effrazione degli infissi,...

Tre interventi di soccorso in montagna

Belluno, 25 - 10 - 20    Alle 11 circa la Centrale del 118 è stata allertata dagli amici di un ragazzo colto da...

Auto e Moto d’Epoca. Bilancio positivo a Padova per la 37ma edizione della rassegna

Il patron Mario Carlo Baccaglini: “Siamo molto soddisfatti. La decisione di fare la fiera nonostante il grande momento di difficoltà ed incertezza del settore...

50 nuovi volontari della Protezione Civile. Padrin e Bortoluzzi: «Le tute fluo sono sempre più indispensabili per il nostro territorio»

Si è concluso oggi, domenica 25 ottobre, l'ultimo corso di Protezione Civile organizzato e curato dalla Provincia di Belluno. Hanno partecipato 50 persone, soprattutto...
Share