13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 27, 2020
Home Cronaca/Politica Sale slot, il Consiglio di Stato dà ragione al Comune. Massaro: «Bancomat...

Sale slot, il Consiglio di Stato dà ragione al Comune. Massaro: «Bancomat luoghi sensibili, soddisfatti per l’esito»

I bancomat sono “luoghi sensibili” e per questo tra loro e le sale da gioco va mantenuta una distanza minima: il Consiglio di Stato dà ragione al Comune di Belluno, che nell’aprile 2019 si era appellato contro la sentenza del Tar Veneto che, nonostante questa indicazione fosse presente nel regolamento comunale, aveva consentito l’apertura di una sala slot in zona Veneggia; a seguito del ricorso e dell’istanza cautelare presentata da Palazzo Rosso, la sentenza del Tar era stata sospesa dal Consiglio di Stato con propria ordinanza nel gennaio 2020.

«Siamo soddisfatti di questa sentenza che conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. – commenta il sindaco Jacopo Massaro – Abbiamo sempre considerato i bancomat come un punto sensibile al pari delle scuole, delle chiese, delle strutture sanitarie, per una questione di salute pubblica: per questo, ci fa piacere che il Consiglio di Stato abbia rilevato come la distanza minima prevista dal regolamento tra gli sportelli bancomat e le sale gioco sia “un ulteriore mezzo per evitare che l’occasione del prelievo sia facilmente colta dal soggetto ludopatico per continuare o aggravare la sua condizione sociale, personale e patologica”, parlando anche di “finalità di carattere socio-sanitario e attinenti al governo del territorio”. Proprio in questo senso va infatti anche la collaborazione che portiamo avanti da mesi con i comuni dell’Alpago, della Valbelluna e del Feltrino per l’unificazione degli orari di apertura delle sale slot, che consente di limitare gli spostamenti dei giocatori “pendolari”».

Share
- Advertisment -


Popolari

Nessuna violazione al codice deontologico. Archiviata l’accusa di Gidoni al direttore di Bellunopress

Il Consiglio di Disciplina Territoriale dell'Ordine dei Giornalisti del Veneto, nella riunione del 16 luglio 2020, delibera "il non doversi procedere per il presente...

Non c’è stato alcun mobbing. La Corte d’Appello rovescia la sentenza del giudice del lavoro e accoglie il ricorso del Comune di Belluno

La Sezione Lavoro della Corte d'Appello di Venezia ha accolto il ricorso del Comune di Belluno contro la sentenza non definitiva del Tribunale di...

Il supermercato A&O del centro città riapre. La proprietà Cestaro/Unicomm conferma la decisione al consigliere Addamiano

Belluno, 27 ottobre 2020  -  C'è una buona notizia per i residenti del centro città, il supermercato A&O di Belluno, quello vicino al Teatro...

Scuole superiori, didattica digitale per il 75% degli studenti. Ordinanza regionale in vigore dal 28 ottobre

Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha firmato la seguente ordinanza in ossequio al Dpcm del 25 ottobre che non lascia margini...
Share