13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 13, 2021
Home Cronaca/Politica Fondo montagna: erogati 21,7 milioni alle Regioni.

Fondo montagna: erogati 21,7 milioni alle Regioni.

Sono state erogate alle Regioni le annualità 2016-2019 del Fondo Nazionale per la Montagna, gestito dal Dipartimento per gli affari regionali e le autonomie. Le somme sono state rese disponibili a seguito della delibera CIPE numero 66 del 2019 su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie, Francesco Boccia, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali.

L’importo complessivo di 21,7 milioni, relativo alle annualità 2016-2019 del Fondo, è ripartito tra le Regioni in base all’estensione del territorio montano, alla popolazione residente, all’età della popolazione, al numero degli occupati in agricoltura, al livello dei servizi pubblici, al tenore di vita e alla presenza di aree protette. I coefficienti utilizzati nel riparto sono elaborati dall’Istat.

Sulla base di questi coefficienti, sono stati erogati alle Regioni importi variabili dai 332.565,00 euro, assegnati alla Valle D’Aosta, ai 2.221.528,00 euro assegnati alla Sardegna.

«La montagna interessa il 53% dei comuni italiani», ricorda il deputato veneto Roger De Menech, «e comprende le aree più svantaggiate del territorio nazionale. Sono attualmente in corso le procedure per determinare il riparto dell’annualità 2020 del Fondo che ammonta a 9,8 milioni di euro».

Gli importi erogati sono destinati ad alimentare i fondi regionali per la montagna; le Regioni ne disciplinano poi l’impiego con proprie leggi.

Share
- Advertisment -

Popolari

Zero pazienti in terapia intensiva all’Ulss Dolomiti. Disattivata anche la geriatria covid al San Martino. Vaccini, superati i 100mila

Belluno, 12 maggio 2021 - Al momento non ci sono pazienti covid positivi in Terapia Intensiva in Ulss Dolomiti. Rimangono comunque disponibili, in caso di...

Feltre. Prorogate al 31 luglio le aperture festive per acconciatori, estetisti, tatuaggio e piercing

Il sindaco di Feltre Paolo Perenzin ha firmato l'ordinanza che autorizza l'apertura in deroga nelle giornate festive per le attività di acconciatore, estetista, tatuaggio...

Riaperture in attesa del nuovo Decreto. Lunedì 17 maggio prevista la Cabina di regia tra le forze di maggioranza

In Veneto, solo per la filiera matrimoni, un indotto da 450 milioni fermo al palo da oltre un anno Froncolati, Portavoce Ho.Re.Ca. CNA Veneto: «In...

Il 90% di bellunesi vota a favore delle energie rinnovabili

Belluno 12 maggio 2021 - Nove bellunesi su dieci ritengono importante che la propria casa venga alimentata da energie rinnovabili e oltre otto su...
Share