13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 22, 2020
Home Cronaca/Politica Obbligo di dimora ad Alessandria per il 30enne albanese accusato della rapina...

Obbligo di dimora ad Alessandria per il 30enne albanese accusato della rapina a Cavarzano del 16 novembre 2019

Jacopo Ballarin, Vice questore aggiunto, dirigente Squadra Mobile di Belluno

Giovedì scorso, 21 maggio, la Polizia di Stato ha eseguito l’ordinanza del Gip di Belluno che dispone l’obbligo di dimora ad Alessandria nei confronti di G.S. trentenne, cittadino albanese, ritenuto responsabile del reato di rapina aggravata.

I fatti

Lo scorso 16 novembre 2019 G.S. insieme ad altri tre suoi connazionali, penetra mediante effrazione in un’abitazione di Cavarzano (Belluno) riuscendo ad impossessarsi di un braccialetto in argento e pochi contanti. Alle ore 18.30 il proprietario rientra a casa e sorprende i quattro malviventi, che per guadagnarsi la via di fuga lo travolgono facendolo cadere a terra. Dalle indagini della Squadra mobile di Belluno emerge che in quei giorni a Belluno erano presenti due veicoli, una Fiat Bravo intestata alla moglie di G.S. anche lei albanese, e un camper in sosta al parcheggio di Lambioi usato come punto d’appoggio per  passare la notte.

A fine dicembre 2019 vengono eseguite le perquisizioni nelle abitazioni dei sospettati ad Alessandria. Viene sequestrato il cellulare di G.S. un IPhone la cui analisi dei tabulati conferma gli spostamenti effettuati dal medesimo nelle immediate vicinanze dell’abitazione di Cavarzano dove è avvenuta la rapina. L’uomo, inoltre, non lavora ed ha precedenti penali e di polizia confermati dall’Interpol. Il 5 gennaio 2020, infatti, la Policia National spagnola ha sottoposto a fermo di polizia un connazionale di G.S. anch’egli indagato nell’indagine bellunese e ha indagato lo stesso G.S. per furti con scasso. I due, al momento dell’idintificazione avevano la stessa auto Fiat Bravo utilizzata nella rapina di Belluno.

Share
- Advertisment -


Popolari

Zaia presenta la giunta al consiglio regionale: 60mila posti di lavoro a rischio. Questa sarà una legislatura sociale

Venezia, 21 ottobre 2020  “Lavoro, economia, occupazione e servizi sociali saranno, oltre alla sanità, la vera sfida per questa giunta. Una sfida che si...

Ultimissime dai carabinieri

I carabinieri di Cencenighe hanno denunciato per detenzione di sostanza stupefacenti due fratelli agordini di 24 e 25 anni. La perquisizione fatta nella giornata...

Confermata l’Ex tempore di scultura in centro Belluno

All’insegna della prudenza, con qualche doverosa rinuncia, lo svolgimento dell’Ex Tempore di Scultura su Legno è confermato. Consorzio e Amministrazione Comunale hanno condiviso l’opportunità di...

Chiuse le elementari di Cortina. Trasferiti 10 ospiti dal Centro servizi di Ponte nelle Alpi. Nuove modalità di accesso ai drive-in

Quattro maestre della scuola primaria "Duca d'Aosta" di Cortina d'Ampezzo sono risultate positive al covid, pertanto il sindaco Gianpietro Ghedina ha pubblicato oggi l'ordinanza...
Share