13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 22, 2021
Home Cronaca/Politica Lunedì in Veneto riparte il 53% dei treni. De Berti: "Stretta collaborazione...

Lunedì in Veneto riparte il 53% dei treni. De Berti: “Stretta collaborazione tra tutti i protagonisti per agevolare i viaggiatori”

Elisa De Berti – Assessore regionale

Venezia, 2 maggio 2020  –  “In collaborazione con Trenitalia, Sistemi Territoriali e Infrastrutture Venete abbiamo lavorato, e lavoreremo anche in queste ore, per rendere il più agevole possibile la fruizione dei servizi ferroviari per le persone che, da lunedì, torneranno al lavoro.
Lunedì saranno attivi il 53% dei convogli, una percentuale non casuale, ma legata a
approfondite valutazioni fatte sulla probabile affluenza di utenti. Si valuteranno poi i
flussi di giorno in giorno, con lo scopo di capire i numeri di una situazione nuova per
tutti e prendere le ulteriori decisioni che emergessero come necessarie. Tutto è fatto
nell’ottica primaria di garantire la salute e la sicurezza dei viaggiatori e del personale.
Ringrazio tutte le società con le quali stiamo collaborando con grande costrutto e tutti i
lavoratori del servizio ferroviario che affrontano un compito molto difficile”.

Lo dice l’assessore ai Trasporti della Regione del Veneto, Elisa De Berti, a poco più di
24 ore da lunedì 4 maggio, quando molte attività riprenderanno e anche il sistema del
trasporto pubblico sarà messo a dura prova.

“Abbiamo dato disposizione a Trenitalia e Sistemi Territoriali – aggiunge l’assessore –
di monitorare quotidianamente la situazione per avere al più presto una risposta sul
livello di efficienza raggiunto. L’obbiettivo da raggiungere al più presto è quello del
ritorno al 100% dei servizi, anche perché le sacrosante misure di sicurezza necessarie
in realtà rendono fruibili circa il del 50% dei posti”.
L’assessore fa notare che “ogni particolare ragionevolmente realizzabile è stato messo
in atto” e che “sarà molto importante, veicolare tutte le informazioni agli utenti sui
cambiamenti, che non saranno pochi”.

In ogni vagone saranno progressivamente segnalati con molta evidenza i posti sui quali
sarà vietato sedersi; saranno indicati percorsi diversificati per l’entrata e l’uscita dalle
stazioni e dai vagoni; ad ogni porta sarà disponibile un erogatore di prodotti
disinfettanti; tutti i vagoni saranno inoltre sottoposti ogni giorno a un intervento di
sanificazione generale; per tutti gli utenti non abbonati è fortemente consigliato di
acquistare on line il proprio biglietto.

“Stiamo anche affrontando il tema non secondario della gestione dei flussi nelle
stazioni impresenziate – fa presente la De Berti – e per questo tutte le Regioni hanno
chiesto ufficialmente delucidazioni al Ministro De Micheli”.

Share
- Advertisment -

Popolari

25 aprile, anniversario della Liberazione. La cerimonia si svolgerà on line senza pubblico

Domenica 25 aprile ricorre il 76° anniversario della Liberazione. Anche quest'anno, alla luce delle disposizioni normative collegate all'emergenza epidemiologica da Covid-19, la cerimonia si...

Bando Habitat di Fondazione Cariverona. Il Comune di Belluno cerca associazioni partner

In occasione della Giornata mondiale della terra, il Comune di Belluno pubblica l'avviso pubblico per ricercare nuove associazioni che affianchino le realtà già impegnate...

Concorso Destinazione Europea di Eccellenza 2022. L’UE rinnova il concorso EDEN per premiare le città pioniere del turismo sostenibile

Bruxelles, 22 aprile 2021 - Oggi la Commissione Europea ha lanciato il concorso Destinazione Europea di Eccellenza (EDEN) 2022. Questa iniziativa premia i migliori...

Vespa festeggia i suoi 75 anni e supera il traguardo dei 19 milioni di esemplari prodotti

Pontedera, 22 aprile 2021 - Vespa festeggia 75 anni e raggiunge lo straordinario traguardo dei 19 milioni di esemplari prodotti a partire dalla primavera...
Share