13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli La rivista bellunese Il Veses - Finestre della Valbelluna passa in modalità...

La rivista bellunese Il Veses – Finestre della Valbelluna passa in modalità “smart” per garantire la continuità della pubblicazione

Luciano Dal Molin – Presidente dell’Ass. Veses

Riunioni “smart” e supporti telematici. L’associazione culturale Veses non si ferma nemmeno davanti al Coronavirus, per continuare a garantire il mensile “Il Veses – Finestre della Valbelluna”. I volontari stanno lavorando, in totale sicurezza e con ogni mezzo informatico, per garantire ai lettori della Destra Piave e, da gennaio, anche della Sinistra Piave, di non perdere nemmeno un numero della nuova rivista ed aiutarli a rimanere informati e a trascorrere il tempo durante questa pausa forzata.

La redazione si è organizzata con modalità telematiche: in realtà, oltre alle riunioni “fisiche” e itineranti sul territorio, indispensabili per un rapporto personale con collaboratori, associazioni e enti locali, il gruppo lavorava a distanza da tempo e desidera già informare i referenti dei vari territori che la prossima riunione su Skype si terrà martedì 14 aprile.

Anche il numero di aprile dunque, compatibilmente con i decreti ministeriali, sarà garantito (i materiali saranno raccolti come di consueto entro il 31 marzo). Il numero di marzo, invece, è stato spedito il 24 marzo per gli abbonati e dallo stesso giorno si trova nelle edicole e nei supermercati; con l’occasione, la redazione invita a recarsi in tali luoghi solo se necessario nel rispetto dei decreti ministeriali.

La copertina di marzo è dedicata agli anfibi del bellunese: i “brutti ma simpatici”. Oltre alla salamandra, che è stata scelta per la copertina, si parlerà all’interno, in uno speciale a cura di Pieranna Casanova, di molti altri anfibi con l’intervento di Jacopo Richard, ma anche di come salvaguardarli grazie agli interventi di Michela Canova e Michela Zatta e del Gruppo salvataggio anfibi Belluno. Nella sezione cultura Alessia Dall’O’ ci parla della conferenza di Carlo Cottarelli sulle fake news, mentre Mario e Bruno continuano con la rubrica “Parole de ‘na olta”. Poi una doppia pagina dedicata a Grotta Isabella e i suoi tesori nascosti, curata dal Gruppo Speleologico Cai Feltre. Doppia pagina rispettivamente per il Sartena e l’Ignan per celebrare il 50° anniversario del Torneo Plavis e molti altri argomenti di interesse per i territori che spaziano da Limana a Pedavena attraversando “simbolicamente” il fiume Piave.

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share