13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 20, 2020
Home Cronaca/Politica Indecente vignetta degli schuetzen altoatesini. De Carlo e Bond: si umilia la...

Indecente vignetta degli schuetzen altoatesini. De Carlo e Bond: si umilia la memoria di migliaia di morti

Luca De Carlo, deputato e sindaco di Calalzo di Cadore

“Siamo a 4000 morti in Italia, quasi 12mila nel mondo, e c’è chi ha il coraggio e l’indecenza di fare delle vignette scandalose su questo dramma, che umiliano la memoria dei morti e calpestano il dolore delle loro famiglie. Si vergognino! Spero che tutto l’Alto Adige prenda le distanza da questa schifezza”: il deputato e coordinatore veneto di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo, censura con forza la vignetta che sta girando in queste ore in rete e sui social degli schuetzen dell’Alto Adige

L’immagine raffigura un uomo che afferma: “Tutta l’Italia sta cantando dai balconi. Pelle d’oca pura”, mentre l’altra figura, vestita da schuetzen, ribatte: “Siam pronti alla morte? Proprio il mio umorismo!”.
“Non è la prima volta che dall’Alto Adige arrivano provocazioni, anche pesanti, nei confronti dell’Italia. Ma se le altre volte si trattava di posizioni politiche, storiche e linguistiche, questa volta si è andati oltre: si umilia un intero popolo che sta lottando unito contro un nemico invisibile, che non lascerà e non sta già lasciando certo immune anche l’Alto Adige, visto che il conto dei decessi in provincia di Bolzano è già arrivato a 19”, aggiunge De Carlo. “Ci sono migliaia di medici, infermieri e sanitari che lottano per salvare delle vite; milioni di italiani, uniti da quel sentimento patriottico deriso nella vignetta, che stanno rinunciando alla loro libertà individuale per limitare la diffusione del contagio; intere nazioni a livello mondiale che stanno adottando misure per il contenimento del Corona virus. Non è accettabile, umanamente prima ancora che politicamente, che ci sia gente che si permette di schernirli, di deriderli, di mortificare e offendere il loro sacrificio”.
“Oltre all’immediata cancellazione di quell’immagine dalla rete”, conclude De Carlo “chiedo che tutte le autorità altoatesine prendano le distanze da quella vignetta e soprattutto da questo gruppo di persone: individui che non hanno ancora fatto pace con la storia e con il loro essere italiani, e che non perdono occasione per dimostrare con gesti gravi la loro anti-italianità. Ma questa volta si è passato il segno: sui morti non si scherza”.

 

“L’organizzazione paramilitare anti-italiana dell’Alto Adige degli Schuetzen ha pubblicato sui suoi profili social una vignetta che ironizza sul nostro inno nazionale, invitandoci “a morire” con il riferimento a ‘Siam pronti alla morte’. Inaccettabile, disgustoso” denuncia sulla sua pagina facebook il deputato di Forza Italia, Dario Bond, che commenta in una nota: “La satira, come il giornalismo e molte altre umane attività, può essere di ottimo o di mediocre livello. Quella che da ieri circola sul web ad opera degli Schuetzen a mio avviso non è satira, e qualora l’autore la ritenesse tale, sappia che è di pessimo gusto e offensiva della dignità umana. Irrispettosa di chi davvero sta lottando contro la vita e la morte ogni giorno. Siamo il Paese che sta pagando il prezzo più alto per il Coronavirus, nelle ultime 24 ore ci sono stati ben 627 morti, finora oltre 4.032. Come si fa a scherzare sulla drammaticità di una situazione che sta mettendo a terra un paese intero? L’autore e i tanti che l’hanno condivisa rimuovano immediatamente la vignetta. Siamo chiamati tutti a combattere contro lo stesso nemico invisibile. La situazione si sta aggravando anche in Trentino. Occorre unione, oggi più che mai, e rispetto”.

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Spettacoli di mistero delle Pro loco Bellunesi. Venerdì appuntamento a Belluno con i Castelli perduti e draghi dimenticati

Ritorna la rassegna "Veneto, spettacoli di mistero", promossa dall'Unpli Belluno nell'ambito delle iniziative di Unpli Veneto e Regione. Le Pro loco bellunesi non mancheranno...

Due positività al Comune di San Vito di Cadore. Ordinanza di chiusura e sanificazione degli uffici

A seguito della positività riscontrata a due dipendenti, il sindaco Emanuele Caruzzo ha disposto la chiusura degli uffici comunali di San Vito di Cadore...

Giornata Nazionale del Cane Guida 2020. Singolare esperienza in piazza dei Martiri, bendati guidati dai cani addestrati 

In occasione della Giornata Nazionale del Cane Guida che si celebra il 16 ottobre di ogni anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti...

L’Istituto Pio XII di Cortina prosegue il proprio servizio ai bambini asmatici. Le suore lasciano la struttura

L’Istituto Pio XII, con l’Impegno di Opera Diocesana degli Uberti e della Diocesi, sta mettendo in campo un grande sforzo per non chiudere e...
Share