13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Paolo Mieli al Miramonti di Cortina. Trenta casi di manipolazione della storia

Paolo Mieli al Miramonti di Cortina. Trenta casi di manipolazione della storia

L’eroico ingresso a Fiume del poeta guerriero D’Annunzio è stato usato come mito fondativo dei Fasci di combattimento, eppure molti dei legionari che parteciparono all’impresa non aderirono mai al fascismo. Questo è uno dei trenta episodi di manipolazione della storia che Paolo Mieli, smaschera, nel suo libro Le verità nascoste (Rizzoli) invitando il pubblico di Una Montagna di Libri, la festa internazionale della letteratura di Cortina d’Ampezzo, a diffidare di fonti inattendibili e versioni adulterate.

Grand Hotel Miramonti Majestic – Cortina d’Ampezzo

L’appuntamento con Paolo Mieli è per sabato 8 febbraio 2020, ore 18, presso il Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina d’Ampezzo.

Il libro

Le verità nascoste sono quelle indicibili, negate e capovolte che Mieli indaga con rigore di storico e acume. In alcuni casi si tratta di falsi d’autore, come il diario di Galeazzo Ciano corretto ad arte dallo stesso genero del Duce. Altre volte sono invece tentativi, più o meno consapevoli e strumentali, di imporre slittamenti interpretativi e di senso a pagine salienti del nostro passato. Troppo di frequente, invece, è proprio un uso politico della presunta verità raggiunta. Un’analisi che dall’Italia del Novecento, con le sue più ingombranti e fondamentali figure (Mussolini, De Gasperi, Togliatti), attraversa alcuni temi ancora oggi di grande attualità come l’antisemitismo e il populismo. Fino a gettare nuova luce su personaggi dello scenario internazionale quali Churchill, Stalin, Mao e su passaggi poco conosciuti o spesso misconosciuti della storia antica e moderna. Un tracciato che suggerisce che “in campo storico le verità definitive, al di là di quelle fattuali e comprovate (ma talvolta neanche quelle), non esistano”.

Paolo Mieli

Paolo Mieli si è laureato a Roma con una tesi sul fascismo sotto la guida di Renzo De Felice. È stato direttore della “Stampa” dal 1990 al 1992 e del “Corriere della Sera” dal 1992 al 1997 e dal 2004 al 2009. Scrive sul “Corriere della Sera”. Tra i suoi libri per Rizzoli, Le storie, la storia (1999), Storia e politica (2001), La goccia cinese (2002), I conti con la storia (2013), In guerra con il passato (2016), Il caos italiano (2017), Lampi sulla storia (2018).

L’incontro con Paolo Mieli è quindi per sabato 8 febbraio 2020, ore 18, presso il Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina d’Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Il prossimo incontro di Una Montagna di Libri è per venerdì 14 febbraio 2020 alle 18 con Aldo Cazzullo e Fabrizio Roncone, che presentano il romanzo, scritto a quattro mani, Peccati immortali (Mondadori). Per maggiori informazioni: unamontagnadilibri.it.

Share
- Advertisment -


Popolari

Traffico. Legambiente: Padova e Venezia tra le peggiori 10 città europee per costi pro capite connessi all’inquinamento atmosferico

I costi dell'inquinamento dell'aria connessi all'alto numero di automobili in circolazione e alla carenza del trasporto pubblico incidono sul portafoglio degli italiani più che...

Alpago. Peterle: per scuole e turismo i maggiori introiti dei parcheggi e dal contributo per la fusione dei Comuni

Buone notizie per le casse del Comune di Alpago, rese note in questi giorni in concomitanza con l’assestamento di bilancio approvato nell’ultima seduta del...

Nuovo DPCM: a Longarone Fiere si sta pensando al Forum della Gelateria in digitale

Longarone Fiere informa a malincuore che, a causa del recente Dpcm del 18 ottobre 2020 che sospende tutte le attività congressuali e convegnistiche, anche...

Capacitandosi. Lucia Da Rold: il Comune di Ponte nelle Alpi capofila di un progetto sui giovani, con una serie di laboratori diretti da artisti

Il Comune di Ponte nelle Alpi è capofila del progetto "Capacitandosi" per il biennio 2020-2021. Progetto che si inserisce nella programmazione dei Piani di...
Share