13.9 C
Belluno
venerdì, Novembre 27, 2020
Home Cronaca/Politica Difesa delle minoranze. Consegnate a Bruxelles un milione e 200mila firme. Dorfmann:...

Difesa delle minoranze. Consegnate a Bruxelles un milione e 200mila firme. Dorfmann: “Chiediamo una legge a protezione dei diritti linguistici e le differenti culture”

Herbert Dorfmann, europarlamentare

Sono state consegnate ieri mattina ai rappresentanti della Commissione Europea nella sede del Parlamento Europeo di Bruxelles le firme a sostegno dell’iniziativa “Minority SafePack” per chiedere maggiori diritti per le minoranze in Europa: una campagna di grandissimo successo, che ha portato i promotori a raccogliere oltre 1,2 milioni di firme in tutto il continente, oltre 80mila solo in Italia, soprattutto in Alto Adige e nella provincia di Belluno, dove è consistente la minoranza linguistica ladina.

“Il Minority SafePack è la più importante iniziativa a sostegno delle minoranze in Europa degli ultimi decenni. – ha sottolineato l’europarlamentare Herbert Dorfmann, che ha sostenuto attivamente questa iniziativa fin dall’inizio – Ciò che è importante ora è che la campagna porti a una maggiore protezione delle minoranze: il nostro compito sarà quello di convincere la Commissione e il Consiglio dell’UE ad attuare tutti i suoi contenuti e a mettere in atto una legge completa per proteggere i diritti delle minoranze, i diritti linguistici e le differenti culture”.

La Commissione organizzerà un’audizione pubblica al Parlamento Europeo entro il prossimo 10 aprile ed entro il 10 luglio dovrà decidere se introdurre una nuova normativa: “Non tutte le minoranze in Europa hanno gli stessi standard di protezione e le stesse opportunità di sviluppo per una convivenza pacifica. – sottolinea ancora Dorfmann – La situazione di molte minoranze in Europa è peggiorata notevolmente a causa dell’assimilazione e della discriminazione. La protezione delle minoranze dovrebbe quindi essere ancorata e rafforzata a livello europeo attraverso programmi di sostegno concreti”.

Giunge così a conclusione la prima parte del cammino dell’iniziativa “Minority SafePack”, avviata nel 2017, completata con successo nell’anno seguente e culminata nella cerimonia di consegna a Bruxelles.

All’incontro erano presenti la vicepresidente della Commissione europea, responsabile per i valori europei e la trasparenza, Vĕra Jourová, e il commissario europeo per l’innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù, Mariya Gabriel; a consegnare nelle loro mani le firme, il presidente e il vicepresidente della FUEN – Unione Federale delle Nazionalità Europee, Loránt Vincze e Daniel Alfreider: “Vogliamo che le dichiarazioni di Copenhagen sulla tutela dei diritti delle minoranze siano prese in considerazione anche dagli Stati membri dell’UE”, hanno dichiarato.

Share
- Advertisment -

Popolari

Libri “take away”: la Provincia organizza la rete bibliotecaria. Deola: «Ruolo importantissimo della cultura, che in questo periodo può alleggerire i timori e le...

Le biblioteche sono chiuse: lo stabilisce l'ultimo Dpcm. Ma la cultura non rimane ferma. Nei prossimi giorni il prestito dei libri potrà essere garantito...

Siti Unesco in dialogo. Incontro tra il Parco Nazionale di Zhangjiajie Cinese e le Dolomiti

Una Lettera di Intenti tra il Comune di Belluno e il Distretto di Wulingyuan del Governo di Zhangjiajie è stata ufficializzata e presentata in...

Luigina Tollot è il nuovo primario di Oculistica di Belluno

Luigina Tollot è stata nominata direttore della Unità Operativa Complessa di Oculistica di Belluno. Dopo il pensionamento del dott. Sperti lo scorso giugno, è...

Un drive-in tamponi anche a Ponte nelle Alpi: sarà attivo da lunedì 

Anche il territorio di Ponte nelle Alpi avrà il suo drive-in per effettuare i tamponi. Sorgerà a Nuova Erto, nella zona delle casette degli Alpini,...
Share