13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Ufficio a Mussoi per progetti innovativi. Domande al Comune di Belluno entro...

Ufficio a Mussoi per progetti innovativi. Domande al Comune di Belluno entro il 2 marzo

L’Amministrazione comunale di Belluno, per promuovere politiche innovative per l’uso del patrimonio immobiliare comunale, ha pubblicato un avviso pubblico con il quale intende mettere a disposizione un’unità immobiliare a uso direzionale sita a Belluno, in località Mussoi, in Via Gregorio XVI, n. 64.

La disponibilità è collegata a iniziative finalizzate a:
a) incentivare/agevolare soggetti under 40 nel mondo del lavoro in settori innovativi;
b) stimolare l’aggregazione di conoscenze e la multidisciplinarietà nell’ambito del lavoro;
c) promuovere l’inclusione sociale e culturale della cittadinanza.

L’unità immobiliare sopra indicata si presta in particolare a essere utilizzata per attività o iniziative che rivestano un interesse pubblico e perseguano i seguenti obiettivi:
a) valorizzazione dei soggetti che propongano progetti innovativi e sostenibili;
b) sviluppo di professionalità di settore e nuove opportunità di impiego;
c) avvio di progettualità diffuse e continuative;
d) creazione di un legame tra Amministrazione, comunità, giovani, quale espressione di un diretto coinvolgimento dei cittadini nella vita della Città.

Nella sezione del sito Internet istituzionale all’indirizzo www.comune.belluno.it, Servizi, bandi di gara e avvisi, raggiungibile anche a questo link diretto https://bit.ly/2tDF3Uu, è disponibile tutta la documentazione, con la descrizione dell’immobile, dei soggetti che possono fare domanda, le principali condizioni d’uso, la possibilità di concordare visite di sopralluogo, le modalità e i termini per presentare la domanda e ulteriori indicazioni necessarie per perfezionale la propria manifestazione di interesse.

Informazioni possono essere chieste ai seguenti recapiti: patrimonio@comune.belluno.it, telefono 0437 913471 (Giuseppina Cannata) o 0437 913449 (Irene Cappelletti).

Le eventuali manifestazioni di interesse devono essere presentate entro le ore 12 di lunedì 2 marzo 2020.

INDIVIDUAZIONE E DESCRIZIONE DELL’IMMOBILE
Unità immobiliare, non arredata, composta di una stanza, con disimpegno antibagno e servizio igienico, avente accesso indipendente e terrazza ad uso esclusivo, sita in Belluno – Località Mussoi – Via Gregorio XVI, n. 64/b, ubicata al primo piano del fabbricato ad uso commerciale, direzionale e residenziale realizzato, nell’ambito del Piano Urbanistico Attuativo approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 29 del 18/05/2010 e con Deliberazione di Giunta Comunale n. 85 del 04/05/2012, e successivamente modificato con variante al Piano Urbanistico Attuativo, ai sensi dell’art. 20 commi 1 e 14 della L.R. n. 11/2004, adottata con Deliberazione di Giunta Comunale
n. 43 del 23/03/2017 e approvata con Deliberazione di Giunta Comunale n. 87 del 15/05/2017.
Dati catastali (Catasto Fabbricati):
Foglio 57
Mappale 1031
Subalterno 49
Categoria A/10 Uffici e studi privati
Classe 3
Consistenza 3,5 vani
Rendita catastale € 1.120,71.
Superficie lorda totale: mq 95,20 (di cui mq 79,96 relativi a stanza, disimpegno antibagno e
servizio e mq 15,24 relativi alla terrazza).
Superficie netta totale: mq 79,99 (di cui mq 66,10 relativi a stanza, disimpegno antibagno e
servizio e mq 13,89 relativi alla terrazza).
Classe energetica: B

SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE LA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE –
DESTINATARI DELL’AVVISO.
Possono presentare la manifestazione d’interesse:
‒ persone giuridiche (es. imprese individuali, società);
‒ liberi professionisti regolarmente iscritti a Ordini/Collegi professionali;
‒ soggetti iscritti ad altre associazioni di categoria.
E’ intenzione dell’Amministrazione comunale concedere in locazione l’unità immobiliare sopra
descritta per la realizzazione, preferibilmente, di progetti innovativi e basati sulla integrazione
multidisciplinare, dando priorità, in particolare, alle iniziative che vedano protagonisti soggetti
under 40.
Possono presentare la manifestazione d’interesse i soggetti sopra indicati che siano nel pieno e
libero godimento dei diritti civili, che non si trovino in alcuna delle condizioni limitative della
capacità di contrarre con la Pubblica Amministrazione, delle condizioni o posizioni ostative di cui
alle vigenti Leggi in materia di lotta alla delinquenza mafiosa, delle condizioni di cui all’art. 68 del
R.D.23.05.1924, n. 827 (esclusione dalla partecipazione per negligenza o malafede in precedenti
procedure di aggiudicazione o rapporti contrattuali) e che non abbiano liti pendenti in sede
giudiziale nei confronti del Comune di Belluno.
Inoltre, nel caso di persone giuridiche, queste non dovranno essere state sottoposte, negli ultimi
cinque anni, a fallimento, a liquidazione coatta amministrativa, a concordato preventivo, ad
amministrazione controllata o ad ogni altra analoga situazione, e per le stesse non dovranno essere
in corso procedure per la dichiarazione di una di tali situazioni.

PRINCIPALI CONDIZIONI DI CONCESSIONE IN USO
L’unità immobiliare sarà concessa in locazione per un periodo di 2 (due) anni, eventualmente
rinnovabili, alle seguenti principali condizioni:
‒ presentazione di un progetto innovativo;
‒ pagamento di un canone di locazione agevolato pari a Euro 50,00 mensili (oltre all’IVA se
dovuta), con il riconoscimento di un beneficio economico, che sarà iscritto all’Albo dei
beneficiari economici e pubblicato annualmente ai sensi del D.Lgs. 14.03.2013, n. 33;
‒ spese di gestione (riscaldamento, fornitura energia elettrica, fornitura acqua, asporto rifiuti,
telefono, pulizia, manutenzione ordinaria, spese condominiali) ed ogni altra, nessuna esclusa,
comprese tutte le imposte e tasse dovute per legge, a carico del conduttore.
‒ versamento di un deposito cauzionale pari a n. 3 (tre) mensilità;
‒ presentazione di idonea polizza assicurativa, a copertura della Responsabilità civile, del
conduttore e delle persone per le quali egli deve rispondere per legge, per i danni che possono
essere provocati all’immobile, nonché a soggetti terzi o a beni di terzi.

VISITE DI SOPRALLUOGO
Potrà essere concordata l’eventuale visita ai locali oggetto del presente bando, contattando gli uffici
dell’Area Patrimonio e Demanio, con sede a Belluno in Via Mezzaterra, n. 45,
e.mail: patrimonio@comune.belluno.it, telefono n. 0437 913471 (Giuseppina Cannata) oppure
n. 0437 913449 (Irene Cappelletti).

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share