13.9 C
Belluno
martedì, Marzo 2, 2021
Home Meteo, natura, ambiente, animali Atteso un forte peggioramento delle condizioni meteorologiche nel Bellunese. La Prefettura raccomanda...

Atteso un forte peggioramento delle condizioni meteorologiche nel Bellunese. La Prefettura raccomanda la massima attenzione

Prefettura di Belluno

In vista del preannunciato peggioramento delle condizioni meteo che interesserà tutto il Bellunese da oggi pomeriggio fino a venerdì – con picchi del fenomeno avverso attualmente previsti a partire dal pomeriggio di domani, giovedì 4 aprile, e fino alla tarda mattinata della giornata successiva, venerdì 5 aprile -, con apposita riunione dell’Unità di crisi in Prefettura è stato allertato il sistema di protezione civile provinciale.

Sono infatti attese nel territorio provinciale precipitazioni particolarmente abbondanti e, specie in quota (1400-1700 m), nevicate copiose, di entità via via minore a quote inferiori, tali da determinare un possibile aumento del rischio valanghivo.

Alla luce di tali indicazioni il prefetto, Francesco Esposito, ha richiesto a tutte le componenti del sistema provinciale di protezione civile nonché ai sindaci, la massima attenzione e il costante monitoraggio della situazione, specie nei punti che, sulla base delle pianificazioni comunali di emergenza e delle devastazioni di fine ottobre, sono maggiormente a rischio.

Il prefetto ha poi chiesto ai sindaci di diramare ulteriori informazioni e indicazioni alle rispettive comunità sulla base di altri eventuali fattori di rischio specifici di ciascun singolo territorio comunale e degli sviluppi della situazione.

Inoltre, all’esito della riunione odierna del Comitato operativo di Viabilità, il prefetto ha disposto la limitazione al transito ai mezzi pesanti superiori alle 3,5 t. lungo i seguenti tratti di strada, dalle ore 11.00 di giovedì 4 aprile alle ore 12.00 di venerdì 5 aprile:

– SS. 51 di Alemagna: dal km 108+000 in loc. Fiames al Km 118 + 150 loc. Cimabanche;

– SS 52 Carnica: dal km 102 + 350 loc. Valgrande al km 110+100 loc. Passo M. Croce; dal km 71+600 loc. Lorenzago al km. 64+200 loc. Passo Mauria

Si raccomanda comunque di prestare la massima attenzione nel transito lungo la viabilità, in modo particolare durante gli eventi più intensi, per la possibile presenza di materiali in strada provenienti dai versanti destabilizzati dagli eventi di fine ottobre 2018.

Si ricorda, inoltre, che è tuttora in vigore l’obbligo di circolare muniti di pneumatici invernali o con catene da neve a bordo.

I gestori delle strade assicureranno, anche attraverso i rispettivi siti internet (www.stradeanas.it; www.venetostrade.it), l’informazione relativa ad eventuali, ulteriori, provvedimenti di chiusura delle strade che dovessero rendersi necessari in considerazione dell’evolversi dell’evento.

In ragione del prevedibile aumento del rischio valanghe, si invita vivamente a non effettuare escursioni in quota durante la fase più intensa del maltempo. In ogni caso, anche nei prossimi giorni, prima di fare un’escursione è bene controllare sempre il bollettino meteorologico (www.arpa.veneto.it) e nivologico (www.arpa.veneto.it; www.meteomont.gov.it; www.meteomont.org), rinunciando in caso di previsioni avverse o di elevato pericolo.

Si precisa inoltre che non è stato assunto, dalla Prefettura di Belluno, nessun provvedimento di chiusura degli edifici scolastici.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Sostituzione dell’Iban in fattura, l’ultima truffa degli hacker

E' un lavoro di studio e pazienza, come il gatto immobile che attende la sua preda, quello messo in atto dagli hacker per porre...

Accordo tra Prefettura e Camera di Commercio. Il prefetto Bracco e il presidente Pozza con il digitale per il territorio e la tutela della...

Belluno, 01 Marzo 2021. Tre applicativi per visualizzare graficamente le correlazioni tra soggetti e aziende iscritte nel Registro Imprese, la possibilità di monitorare nel tempo...

Trovato senza vita il giovane di Sedico assente da sabato mattina

Sospirolo (BL), 01 - 03 - 21  Purtroppo è stato ritrovato senza vita Tiziano Soppelsa, 26enne di Sedico che era uscito dalla propria abitazione...

Incendio a Mezzocanale di Val di Zoldo

Val di Zoldo, I° marzo 2021 - Due elicotteri della Regione Veneto sono in azione per lo spegnimento dell’incendio boschivo divampato nella tarda mattinata...
Share