13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 12, 2021
Home Cronaca/Politica Giustizia. Bond: "Serve una proroga per la messa a norma della Sala...

Giustizia. Bond: “Serve una proroga per la messa a norma della Sala intercettazioni del Tribunale”

Palazzo di giustizia – Belluno

“Serve una proroga per consentire al Tribunale di Belluno di reperire le risorse ed il tempo necessario per indire la gara per la realizzazione delle opere necessarie per la messa a norma della sala intercettazioni”: a chiederlo, con un’interrogazione al Ministro della Giustizia, è il deputato di Forza Italia, Dario Bond, affiancato dai colleghi veneti Piergiorgio Cortelazzo e Raffaele Baratto e dal friulano Roberto Novelli.
“Il 26 gennaio scorso è entrata in vigore la riforma della disciplina delle intercettazioni” ricorda Bond “che prevede il deposito delle conversazioni e delle comunicazioni, oltre che dei relativi atti, presso un archivio riservato. Questo archivio dovrà presentare particolari garanzie di sicurezza, si parla addirittura di grate alle finestre e cristalli antisfondamento, e sarà gestito «sotto la direzione e la sorveglianza del procuratore della Repubblica, con modalità tali da assicurare la tutela del segreto». Inoltre, si dovranno prevedere anche sale di ascolto che garantiscano il massimo della riservatezza”.

Dario Bond

Tutto questo, rileva Bond, comporta costi non facilmente sostenibili da tutte i tribunali italiani: “Secondo il procuratore della Repubblica di Belluno, Paolo Luca, sarebbero necessari 52 mila euro per adeguare il palazzo di giustizia, ma ci sarebbe tempo solo fino al 26 luglio per indire una regolare gara d’appalto e realizzare i lavori necessari: in particolare, sono necessarie opere edilizie e interventi all’impianto elettrico. Sebbene le competenze siano passate al Ministero, la struttura rimane di proprietà del Comune di Belluno, e sarà quindi necessario anche un passaggio con il sindaco e l’amministrazione”.
Vista l’importanza della questione e il poco tempo rimasto, quindi, Bond interroga il ministro chiedendo “quali iniziative intenda adottare per venire incontro alle oggettive difficoltà che sta incontrando il Tribunale di Belluno e se non sia, quindi, il caso di prevedere una proroga per consentire di reperire le risorse necessarie ed aver il tempo necessario per indire la gara per la realizzazione delle opere richieste per adeguare le strutture dell’immobile”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Alano di Piave. Circonvenzione di incapace, uso illecito di carte di pagamento, autoriciclaggio. Oltre 500mila euro transitati. Denunciati i gestori di una residenza per...

Ancora un'azione odiosa nei confronti di un soggetto debole. Una giovane coppia di trevigiani, gestori di una residenza per anziani di Alano di Piave, è...

Non sei sola. Campagna d’informazione in aiuto alle donne vittime di violenza e stalking

È la campagna di informazione promossa dall'Associazione Belluno-DONNA Onlus che beneficia della partecipazione di Federfarma Belluno, l'Associazione Sindacale Provinciale dei Titolari di Farmacia di...

Non solo pranzo e cena: i consigli per l’aperitivo perfetto

L’aperitivo è diventato sempre più un rito apprezzato nella vita sociale di tutti i giorni, una scusa per un momento di convivialità con gli...

Meteo, criticità fino a martedì. Temporali e neve fino a 1000 metri. Pericolo valanghe

Venezia, 11 aprile 2021 - La perturbazione che sta interessando il Veneto ha spinto il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione a dichiarare...
Share