13.9 C
Belluno
mercoledì, Agosto 10, 2022
Home Cronaca/Politica Lavori Anas sull'Alemagna. De Menech: "Il nuovo governo non tolga i finanziamenti"

Lavori Anas sull’Alemagna. De Menech: “Il nuovo governo non tolga i finanziamenti”

Roger De Menech, deputato Pd

Belluno, 17 maggio 2018 _ «Mi auguro che il nuovo governo non metta a repentaglio le opere faticosamente programmate e finanziate per mettere in sicurezza la statale di Alemagna». Il deputato bellunese Roger De Menech è preoccupato dal continuo trapelare di voci che cercano di evidenziare difficoltà, ipotizzano ritardi e ora mettono persino in dubbio l’erogazione ad Anas dei finanziamenti necessari a completare le infrastrutture.

«Temo siano tutti tentativi di sabotare il progetto», accusa De Menech. «I detrattori sono pochi, ma ci sono; alcuni animati da interessi particolari, altri da una visione più ideologica. Non discuto sulla legittimità delle rispettive posizioni, ma credo che quando le decisioni vengono prese rispettando tutte le regole democratiche e le procedure amministrative, bisognerebbe che tutti si mettessero il cuore in pace. È dimostrata la necessità di rimuovere i pericoli di frana e allagamento che incombono sulla statale, come è prioritario togliere traffico e inquinamento dai centri urbani. Questi sono i due obiettivi dell’adeguamento voluto e finanziato dal precedente governo e attuato da Anas».

Poi ci sono i tempi tecnici, afferma il deputato e su questi «non è la politica a dover mettere bocca. C’è una società, l’Anas, addetta alla progettazione ed esecuzione dei lavori e ci sono le strutture burocratiche chiamate a predisporre le pratiche necessarie e a fare i necessari controlli».

«È singolare che le insinuazioni sul rischio di perdere le risorse economiche escano nel giorno in cui aprono molti dei cantieri previsti».

La speranza e l’invito, conclude De Menech, «è che tutti i parlamentari bellunesi, a dispetto dell’appartenenza, si attivino per assicurare i finanziamenti previsti alle opere, perché non ci siano ritardi. Con questo spirito, visto che almeno tre colleghi sono organici alla maggioranza che appoggerà il prossimo governo, sarà possibile raddoppiare o triplicare le risorse destinate al Bellunese per il miglioramento della viabilità che nella scorsa legislatura, con un solo deputato di maggioranza, sono arrivate a 170 milioni di euro».

Share
- Advertisment -

Popolari

La fila al primo incontro del mercoledì con i cittadini del sindaco De Pellegrin

Belluno, 10 agosto 2022 - Otto cittadini e istanze varie, dalla richiesta di interventi sul territorio a dubbi di edilizia privata, alla domanda di...

Feltre. Dopo 23 edizioni cala il sipario su Voilà. Le opposizioni: ecco la prima scelta di politica culturale dell’Amministrazione Fusaro

Feltre, 10 agosto 2022 - In attesa di capire quali siano i tempi degli antichi fasti della città cui la sindaca Fusaro fa spesso riferimento,...

Abbattimenti illegali, anche un’aquila reale. Tre arresti e due denunce tra il Primiero e il Bellunese.

È stata posta a termine dal Corpo forestale del Trentino l’attività di bracconaggio di un gruppo organizzato che operava - anche con l’impiego di...

Synlab Italia acquisisce Salus e Belluno Medica

Belluno, 8 agosto 2022 – Synlab Italia, azienda leader nel settore della diagnostica medica, annuncia di aver completato l’acquisizione di due importanti società operanti...
Share