13.9 C
Belluno
mercoledì, Agosto 10, 2022
Home Cronaca/Politica Olimpiadi invernali 2026. Zaia a Kompatscher: "Impatto zero è realizzabile. Spero prosegua...

Olimpiadi invernali 2026. Zaia a Kompatscher: “Impatto zero è realizzabile. Spero prosegua l’analisi comune. Gli fa onore la disponibilità per gli impianti”

Venezia, 13 marzo 2018  –  “Comprendo fino in fondo le perplessità espresse dall’amico Arno Kompatscher, con il quale ho parlato più volte della questione delle Olimpiadi invernali sulle Dolomiti. Egli esprime timori che sono anche i miei, nel senso che, come ho chiaramente detto fin dall’inizio, organizzare un’Olimpiade o grandi eventi in territori dall’immenso valore paesaggistico e pregio naturalistico, diventa sempre più difficile”.

Lo dice il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, in relazione alle posizioni espresse dal collega presidente della Provincia Autonoma di Bolzano rispetto all’ipotesi di candidatura delle Dolomiti a ospitare le Olimpiadi invernali del 2026.

“Però, come si dice dalle mie parti – aggiunge il Governatore del Veneto – le cose facili le sanno fare tutti, ma è quando il gioco si fa duro che i duri scendono in campo. Auspico – aggiunge Zaia – che questa battaglia si possa combattere assieme per un evento a impatto zero, capace al contempo di valorizzare un territorio che è un ‘unicum’: le Dolomiti Patrimonio dell’Unesco nel Veneto, a Bolzano e a Trento”.

“Valorizziamo – prosegue Zaia – 1.300 chilometri di piste e altre strutture per gli sport invernali esistenti ed efficienti, senza dimenticare che, pur non trovandosi nelle Dolomiti, abbiamo a disposizione un Altopiano di Asiago famoso in Europa per le sue centinaia di chilometri di piste da fondo e dotato di un moderno palazzo del ghiaccio”.

“Spero – dice anche Zaia – che si possa approfondire il dibattito e l’analisi sull’intera questione e apprezzo che il collega Kompatscher, pur al momento non valutando la candidatura, abbia dato la disponibilità degli impianti presenti sul territorio di Bolzano. Ciò gli fa onore”.

“Per quanto riguarda il Veneto – conclude il governatore del Veneto – cercheremo di chiudere le fila e di trovare le condizioni per una candidatura insieme a tutte le realtà confinanti, come ho prospettato fin dall’inizio”.

Share
- Advertisment -

Popolari

La fila al primo incontro del mercoledì con i cittadini del sindaco De Pellegrin

Belluno, 10 agosto 2022 - Otto cittadini e istanze varie, dalla richiesta di interventi sul territorio a dubbi di edilizia privata, alla domanda di...

Feltre. Dopo 23 edizioni cala il sipario su Voilà. Le opposizioni: ecco la prima scelta di politica culturale dell’Amministrazione Fusaro

Feltre, 10 agosto 2022 - In attesa di capire quali siano i tempi degli antichi fasti della città cui la sindaca Fusaro fa spesso riferimento,...

Abbattimenti illegali, anche un’aquila reale. Tre arresti e due denunce tra il Primiero e il Bellunese.

È stata posta a termine dal Corpo forestale del Trentino l’attività di bracconaggio di un gruppo organizzato che operava - anche con l’impiego di...

Synlab Italia acquisisce Salus e Belluno Medica

Belluno, 8 agosto 2022 – Synlab Italia, azienda leader nel settore della diagnostica medica, annuncia di aver completato l’acquisizione di due importanti società operanti...
Share