13.9 C
Belluno
mercoledì, Aprile 21, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Prestigioso riconoscimento dall'Accademia dei Lincei al volume Le signore dell'Alpago

Prestigioso riconoscimento dall’Accademia dei Lincei al volume Le signore dell’Alpago

 

Pian de la Gnela – Alpago.  I grandi e preziosi ritrovamenti archeologici della necropoli preromana di Pian de la Gnela (VII- V sec. a.C.) continuano ad essere al centro dell’attenzione di un folto pubblico, delle civiche amministrazioni dell’Unione Montana e del nuovo comune Alpago e, soprattutto, di eminenti studiosi e prestigiose istituzioni nazionali.

copertina le signore dell'alpago Pian de la GnelaProprio domenica 7 agosto durante il primo appuntamento della edizione estiva del “Mese del libro” svoltosi con notevole partecipazione di pubblico nelle vicinanze della necropoli abbiamo appreso dalla rappresentante della Soprintendenza, per le zone del Basso Bellunese e Feltrino e, quindi, anche dell’Alpago Chiara D’Incà di come il volume ” Le signore dell’Alpago” oggetto, insieme con la visita ai due settori della necropoli, delle comunicazioni e illustrazioni dei curatori Michele Bassetti, Diego Voltolini e dei rappresentanti della locale associazione Circolo Amici del Museo (a cui si deve questa ed altre scoperte), abbia ricevuto un notevole apprezzamento dall’Accademia nazionale dei Lincei. Nel dettaglio: con una lettera il professor Mario Torelli (autorevole rappresentante dell’Accademia) indirizzata a Giovanna Gangemi (già ispettrice di zona per la Soprintendenza curatrice con Michele Bassetti e Diego Voltolini del libro) si complimenta con i curatori del volume definendolo “riuscitissimo” ed “esemplare da mille punti di vista” e si è, inoltre, interessato alla narrazione della situla nel panorama della Prima Italia.

Va precisato, innanzitutto, di come l’Accademia nazionale dei Lincei sia, come recita l’articolo uno del suo statuto “… una istituzione di alta cultura, con sede in Roma e che abbia lo scopo di promuovere, coordinare integrare e diffondere le conoscenze scientifiche nelle loro più elevate espressioni nel quadro dell’unità e universalità della cultura…”.

A riguardo del professor Mario Torelli va sottolineato ancora, di come egli sia un archeologo e abbia insegnato nelle Università di Cagliari e di Perugia, tenuto corsi e seminari nelle più prestigiose Università soprattutto degli Stati Uniti, del Regno Unito, della Francia e del Canada e sia, come rilevato, membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei e di numerose altre Istituzioni accademiche europee, americane e abbia ricevuto la laurea honoris causa delle Università di Tubinga in Germania e di Jaén in Spagna. Nel 2014 ha ricevuto il Premio Balzan per l’archeologia classica dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Eugenio Padovan

Share
- Advertisment -

Popolari

Nuovo Commissario per la gestione post Vaia. Scarzanella: «Soragni figura di rilievo, ora un ragionamento condiviso con le imprese»

Ugo Soragni è il nuovo Commissario delegato per l'emergenza legata alla tempesta Vaia. Già direttore dei Musei del ministero dei Beni Culturali, raccoglie il...

Avvicendamento alla Lega giovani: Paolo Luciani lascia, entra Marco Donno

Belluno, 20.4.2021 - Cambio al vertice della Lega Giovani della Provincia di Belluno. Il coordinamento provinciale giovanile leghista si aggiorna dopo quattro anni per...

Ulss Dolomiti. Monoclonali: 23 dosi somministrate

Continua, in Ulss Dolomiti, la terapia contro il covid attraverso l’uso dei monoclonali. I risultati sono soddisfacenti. Ad oggi sono state somministrate dalla UOC...

Da lunedì tutti a scuola, didattica in presenza al 100%. Cna Bus Fita Veneto: i bus ci sono. Scopel: didattica al 75% con capienza...

Marghera, 20 aprile 2021. Sono 350 in Veneto le imprese che si occupano di trasporto di persone su gomma, iscritte nell'Albo Regionale, per un...
Share