13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 29, 2020
Home Cronaca/Politica Fondi europei: è il momento della bicicletta e dell'enogastronomia. Approvato bando di...

Fondi europei: è il momento della bicicletta e dell’enogastronomia. Approvato bando di 1,6 milioni per le nuove imprese del turismo

Federico Caner
Federico Caner

La Giunta regionale del Veneto, su proposta di Federico Caner, assessore al turismo e alla programmazione fondi Ue, ha approvato oggi il bando per l’erogazione di contributi, con risorse del POR FESR 2014-2020, finalizzati a promuovere e finanziare l’attivazione di nuove imprese, anche complementari al settore turistico tradizionale, per la realizzazione di prodotti innovativi riguardanti in particolare il cicloturismo e il turismo enogastronomico.

Il bando, che sarà pubblicato nei prossimi giorni sul BUR, dà attuazione all’Asse 3, Azione 3.3.4 “Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa”, sub-azione A “Attivazione di nuove imprese anche complementari al settore turistico tradizionale”.

“E’ il terzo bando del Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale che approviamo dopo i due della scorsa settimana destinati a sostenere la ricerca, lo sviluppo tecnologico, l’innovazione e la competitività dei sistemi produttivi – spiega Caner –. Oggi diamo avvio a una linea di finanziamento di 1,6 milioni di euro per la valorizzazione di itinerari escursionistici e cicloturistici e proposte di turismo enogastronomico. Ma saranno considerati anche altri segmenti innovativi che, promuovendo elementi di attrazione culturale e naturale del territorio, favoriscano il rilancio di destinazioni turistiche a rischio di stagnazione. Altro obiettivo, infine, è quello di integrare il settore del turismo con altre filiere produttive, come quella agroalimentare, l’artigianato, i trasporti, ecc.”.

Potranno beneficiare al finanziamento le nuove micro, piccole e medie imprese (PMI), indipendentemente dalla loro forma giuridica, localizzate nei Comuni che hanno formalmente aderito all’Organizzazione di Gestione della Destinazione (OGD) “Dolomiti” e quelle nei Comuni attraversati (o con essi confinanti) dai principali itinerari cicloturistici e dai percorsi riconosciuti nell’ambito della Rete Escursionistica Veneta.

“Quella dei fondi strutturali comunitari è un’opportunità che nessuno può permettersi di trascurare o peggio ancora di perdere – ribadisce l’assessore regionale al turismo – perché è la principale fonte di risorse alla quale possono attingere sia i soggetti pubblici che privati per i loro progetti di crescita. Nel settore del turismo, in particolare, questi finanziamenti rappresentano un’occasione per le realtà che hanno necessità di ricostruire, rilanciare o promuovere la loro offerta, di colmare il divario con le zone più evolute, integrando e potenziando gli elementi di attrattività che le caratterizzano”.

“Ci stiamo muovendo con coerenza e in modo coordinato a sostegno di segmenti e prodotti turistici emergenti e complementari rispetto a quelli consolidati del territorio veneto – conclude l’assessore –. Il bando approvato va esattamente nella direzione intrapresa nei giorni scorsi con la richiesta Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo di finanziare nuovi progetti interregionali di eccellenza per lo sviluppo e la promozione del sistema turistico nazionale e il recupero della competitività sul piano internazionale”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. De Carlo: “Strategia contro il territorio che annulla ogni forma di rappresentanza”

“La proposta di centralizzazione delle concessioni idroelettriche avanzata dal Partito Democratico fa parte di una strategia contro il territorio che punta ad annullare ogni...

Idroelettrico. Bond (FI): «Il tentativo di romanizzare le grandi concessioni è scandaloso. Mi opporrò senza se e senza ma»

«Chi vuole riproporre la centralizzazione della gestione idroelettrica fa il male della montagna. Il tentativo di espropriare i territori delle loro ricchezze, in questo...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. Bona: “Il governo punisce la montagna”

«Si è capito che questo governo ce l'ha con le regioni e con i territori periferici. Dopo il silenzio sull'autonomia, dopo i tentativi di...

Arrestato uno straniero di Sedico. Doveva scontare la pena di 2 anni e 10 mesi per rapina e lesioni

Nella serata di ieri, venerdì 27 novembre, i carabinieri di Pieve di Cadore con il Nucleo investigativo di Belluno, hanno arrestato Burlac Michail 19enne...
Share