13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliAppuntamentiMartedì a Belluno l'architettura di Villa Alpago a Visomelle, tesi di laurea...

Martedì a Belluno l’architettura di Villa Alpago a Visomelle, tesi di laurea di Daniele Reale e Marco Coden

Martedì 27 maggio alle ore 17.30 in Sala Bianchi a Belluno, Daniele Reale e Marco Coden presenteranno le loro tesi di laurea aventi come oggetto Villa Alpago a Visomelle, architettura e verde a parco, tra riuso e conservazione. La tesi di Reale, conseguita presso l’Università di Trieste, è concentrata sugli aspetti architettonici della Villa e sul suo recupero mentre Coden, laureatosi all’Università di Padova, affronta le analisi paesaggistiche propedeutiche alla progettazione dell’area verde.

Durante la serata interverrà lo storico Ferruccio Vendramini.

L’evento fa parte dei “Martedì del FAI”, gli appuntamenti mensili organizzati dalla Delegazione di Belluno del FAI – Fondo Ambiente Italiano.

villa Alpago visomelle Il lavoro proposto da Daniele Reale vede come obiettivo primario l’intervento di conservazione e riuso di Villa Alpago a Visomelle (BL), fabbrica settecentesca, già censita dall’Istituto Regionale Ville Venete sin dal 1996. Le operazioni di analisi hanno gettato le basi per il progetto di riuso, condotto privilegiando la fruizione pubblica di Villa Alpago e affrontando le relative problematiche di accessibilità insite nell’architettura storica. L’ipotesi progettuale propone l’intervento conservativo della villa signorile e la parziale rielaborazione degli annessi rustici adiacenti al fronte principale, andando a ricucire l’unità compositiva e funzionale del complesso architettonico di Villa Alpago. Particolare attenzione è stata data alle soluzioni progettuali dei nuovi elementi, cercando di ricostruire, dove possibile, quell’integrazione tra architettura e paesaggio propria del luogo. L’obbiettivo principale della tesi di Marco Coden è stato invece quello di realizzare uno scritto che contenesse tutte le analisi paesaggistiche necessarie per poter affrontare in un secondo momento la progettazione dell’area verde, valorizzando al massimo i punti di forza, in modo tale da renderla ornamentalmente e funzionalmente adeguata. La parte principale dell’elaborato ha avuto come protagonista la parte verde della zona, ossia i due viali alberati e la storica peschiera. A riguardo sono stati descritti tutti gli elementi che li compongono censendo ogni esemplare che li caratterizza e specificando dimensioni, caratteristiche fitosanitarie e valutazione di stabilità. Il testo si è poi concluso valutando quegli elementi che dovranno essere presi in considerazione in fase di progetto, come le viste panoramiche, l’irraggiamento solare, le fonti di inquinamento acustiche e descrivendo i punti di forza e di debolezza.

 

L’appuntamento è fissato quindi per martedì 27 maggio alle ore 17.30 presso la Sala Bianchi di Belluno con ingresso libero.

- Advertisment -

Popolari