13.9 C
Belluno
sabato, Febbraio 24, 2024
HomeCronaca/PoliticaMaltempo e tributi. Piccoli: "La montagna penalizzata e beffata"

Maltempo e tributi. Piccoli: “La montagna penalizzata e beffata”

 

Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia
Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia

“Come volevasi dimostrare, la montagna ha partorito un topolino. La sospensione dei tributi – promessa dal Governo Renzi – sarà per pochi, soprattutto nel Bellunese colpito dall’emergenza neve dello scorso inverno. E’ una beffa”.
A dirlo è il senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli, dopo la diramazione di una nota esplicativa sulla sospensione dei versamenti e degli adempimenti tributari fino al 31 ottobre 2014 per i soggetti colpiti dal maltempo che ha interessato il Veneto dal 30 gennaio al 18 febbraio scorso.
“I meccanismi premiano le zone alluvionate e non la montagna, l’ammissione al beneficio infatti è subordinata alla richiesta del contribuente che dichiari l’inagibilità, anche temporanea, della casa di abitazione, dello studio professionale, dell’azienda o dei terreni agricoli ed alla verifica dell’autorità comunale del nesso di causalità tra evento e dichiarazione del contribuente”.

“Il problema è che nel caso del Bellunese non ci sono stati danni strutturali a case o aziende tali da doverne dichiarare l’inagibilità, se non in minima parte,  quanto piuttosto la straordinaria massa di neve ha paralizzato per intere settimane le attività dell’alta montagna, dalle scuole agli alberghi, passando per rifugi e imprese artigiane. Disagi enormi dal punto di vista operativo”.
“Diversamente dalle piogge abbondanti che hanno allagato scantinati, case, campi e aziende, la neve “bellunese” non ha colpito gli immobili in maniera pesante. Urge intervenire per porre rimedio a questa svista che la dice lunga sull’attenzione del Governo Renzi nei confronti della montagna”, conclude Piccoli.

- Advertisment -

Popolari