13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeLettere OpinioniLa Regione grande assente nella tutela delle vittime delle frane. Con un...

La Regione grande assente nella tutela delle vittime delle frane. Con un Fax Zaia dà il ben servito alla conferenza dei servizi per il progetto Cancia

Sergio Reolon
Sergio Reolon

Non basta l’evidente stato di crisi geomorfologica dell’area dolomitica, confermato dalle numerose frane verificatesi anche in questi ultimi mesi. E non bastano nemmeno le vittime del 18 luglio 2009 a Cancia, per convincere il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ad occuparsi della questione.

Alla conferenza dei servizi per mettere in sicurezza la zona tenutasi giovedì scorso, infatti,  non si è presentato nessun rappresentate della Regione.

Il motivo? Questioni di competenze.

Sergio Reolon condivide le parole pronunciate da Zanetti, consigliere con delega alla frana “Quanto accaduto dimostra la vergognosa mancanza d’interesse per il nostro territorio da parte della Regione. Le dichiarazioni di Luca Zaia, sulla volontà di vigilare sulla situazione Bellunese, sono di fatto vuote, proprio perché vengono smentite in continuazione dai fatti. La competenza è prima di tutto della Regione, che in questa vicenda ha accumulato già troppi ritardi e responsabilità gravissime.”

Oltre alle ingiustificabili mancanze politiche, permane la spaventosa mancanza di umanità e di buon senso da parte di chi dovrebbe dare priorità alla salvaguardia dei cittadini e dei loro territori. E a questo non ci sono competenze, normative, fax a cui scaricare la colpa.

 

 

- Advertisment -

Popolari