13.9 C
Belluno
domenica, Settembre 26, 2021
Home Cronaca/Politica Black out. Bond presenta una risoluzione in 4 punti: "servono infrastrutture nuove...

Black out. Bond presenta una risoluzione in 4 punti: “servono infrastrutture nuove e più manutenzione”

Una risoluzione in 4 punti sul black-out che ha interessato la provincia di Belluno è stata presentata in Consiglio regionale dal consigliere regionale Dario Bond (Pdl) con il sostegno e la condivisione di Sergio Reolon (Pd) e Matteo Toscani (Lega Nord).

 

Dario Bond, consigliere regionale Pdl
Dario Bond, consigliere regionale Pdl

Nel documento si impegna la giunta a censurare la strategia portata avanti negli anni da Terna e dai diversi gestori della distribuzione, chiedendo al contempo l’attivazione di un tavolo regionale per la programmazione di nuovi interventi infrastrutturali. Si chiede inoltre, in particolare a Terna, di non concentrarsi solo sui grandi elettrodotti ma sull’insieme della rete distributiva. In ultima battuta, la risoluzione impegna la giunta a sostenere eventuali class-action che operatori o cittadini fossero intenzionati a portare avanti nei confronti dei grandi gestori.

“Il copione al quale stiamo assistendo non è frutto soltanto dell’emergenza o di quella che è stata ribattezzata “bufera di Santo Stefano”, ma il risultato di infrastrutture carenti e di una manutenzione troppo spesso lacunosa”, rimarca Bond che già ieri mattina, accanto al senatore Giovanni Piccoli, aveva denunciato il cattivo stato di salute della rete distributiva nell’area dolomitica.

Nella risoluzione si sottolineano i disagi patiti dalla popolazione locale e dagli operatori del turismo proprio in uno dei giorni di massima affluenza nelle località turistiche di montagna. “I numeri delle abbondanti nevicate da soli non bastano per giustificare un tale black-out, da qui l’esigenza di fare il punto della situazione e rilanciare il piano degli investimenti. Questo episodio eclatante ci dice che altri rinvii o temporeggiamenti non farebbero che aggravare la situazione e far piombare questa provincia nel caos a ogni nevicata abbondante. I grandi distributori devono capire che questo territorio non può soltanto dare senza che sia prevista alcuna contropartita”.

Share
- Advertisment -




Popolari

Interventi di soccorso di sabato

Belluno, 25 settembre 2021 - Attorno a mezzogiorno e mezzo la Centrale del Suem è stata allertata per un infortunio lungo la Via Dallago...

No green pass 8 Belluno: l’onda della protesta non si ferma

Belluno, 25 settembre 2021 - Quello di questa sera è stato l'ottavo appuntamento in centro Belluno con il popolo della protesta, del dissenso, contro...

“Per non dimenticare”. Una serata in ricordo delle vittime del Vajont. Sabato 9 ottobre ore 20.30 – Chiesa di San Cipriano, Roncade

“Per non dimenticare”: è questo il titolo dell’evento, promosso dai Comuni di Roncade, Longarone e San Biagio di Callalta, che si terrà sabato 9 ottobre...

Sospesi altri 6 operatori sanitari non vaccinati

L’Ulss 1 Dolomiti informa che sono stati sospesi altri 6 operatori sanitari dipendenti non vaccinati, in base agli atti pervenuti dall’apposita Commissione del Dipartimento...
Share