13.9 C
Belluno
giovedì, Marzo 4, 2021
Home Cronaca/Politica Fermare il Declino, nasce il primo comitato a Belluno coordinato da Maria...

Fermare il Declino, nasce il primo comitato a Belluno coordinato da Maria Teresa Bighi

Maria Teresa Bighi
Maria Teresa Bighi

E’ nato a Belluno il primo comitato locale di Fermare il Declino, coordinato da Maria Teresa Bighi e formato da un gruppo eterogeneo per età e professioni: studenti, pensionati, imprenditori, liberi professionisti, artigiani e lavoratori dipendenti. Fermare il Declino è nato lo scorso luglio, come movimento d’opinione, per lanciare agli italiani una sfida: la classe politica attuale ha fallito e deve essere sostituita per fermare il declino sociale e permettere al nostro Paese di crescere nuovamente. Per farlo deve generare mobilità sociale e competizione, rimettendo al centro lavoro, professionalità, libera iniziativa e merito individuale. Il consenso è arrivato e oggi, con la sola forza del web e delle piazze, in soli due mesi il movimento conta più di 40.000 adesioni e correrà alle prossime elezioni.

“E’ un movimento concreto, che parla chiaramente, con numeri e fatti”, dice Maria Teresa Bighi. “Siamo stanchi di veder sperperare i soldi pubblici, di pagare tasse e rimanere senza servizi. Parlo come donna che lavora e che ha una famiglia: sul lavoro la parità non esiste e il merito conta poco; dobbiamo prenderci cura di figli e di genitori anziani senza nessun supporto dallo stato. Basta. E’ ora di cambiare le regole e di utilizzare i soldi pubblici per dare servizi ai cittadini e non per garantire privilegi a una casta politica che ci ha portato alla deriva”.

I dieci punti del programma di Fermare il Declino si basano sulla riduzione del debito, della spesa pubblica e delle tasse, passando attraverso liberalizzazioni, riforma della giustizia e un federalismo che sia vero e coerente. Per invertire la rotta il movimento propone di sostenere i livelli di reddito di chi momentaneamente perde il lavoro anziché tutelare il posto di lavoro o le imprese inefficienti, di liberare le potenzialità di crescita, lavoro e creatività di giovani e donne e di ridare alla scuole e alle università il ruolo di volano dell’emancipazione socio-economica delle nuove generazioni.

Oscar Giannino
Oscar Giannino

Il Comitato nelle prossime settimane organizzerà iniziative sul territorio, per illustrare i dieci punti del programma e per raccogliere adesioni. Tra gennaio e febbraio è inoltre previsto un incontro con il rappresentante più noto del movimento, il giornalista Oscar Giannino.

“Intendiamo formare altri comitati territoriali per essere presenti in tutte le zone della provincia. I tempi stringono. Le elezioni sono alle porte ed è importante che ognuno di noi abbia il coraggio di scendere in campo, per cambiare la politica e il destino del nostro Paese. Presto verranno selezionati i candidati e anche Belluno esprimerà dei rappresentanti. Invito tutti i cittadini che condividono il nostro programma a contattarci (belluno@fermareildeclino.it) perché fermare il declino è un dovere di ciascuno di noi!”

 

 

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Ritrovato senza vita escursionista di Santa Giustina

San Gregorio nelle Alpi (BL), 4 marzo 2021 - È stato purtroppo ritrovato senza vita, durante la ricognizione dell'elicottero del Suem di Pieve di...

Il sindaco di Belluno Massaro risponde al comitato di Levego e Sagrogna sulle rotatorie

Belluno, 4 marzo 2021 - «Mi spiace rilevare come i rappresentanti del Comitato di Levego e Sagrogna abbiano decisamente sbagliato l'obbiettivo della loro protesta: la...

Progetto antispopolamento Ronce 2020. Assessore Giannone: “Regia mai ferma. Allarghiamo l’area di interesse”

I progetti portati avanti, i temi sui quali insistere maggiormente, i prossimi obbiettivi: a fare il punto sull'attività del progetto Ronce 2020, ideato dall'associazione...

Grave una giovane scialpinista caduta in Palantina

Tambre (BL), 4 marzo 2021 - Sono gravi le condizioni di una giovane scialpinista caduta da un salto di roccia mentre con un'amica risaliva...
Share