13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 25, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Presepio caratteristico di Perarolo di Cadore: 40 personaggi in dimensioni reali

Presepio caratteristico di Perarolo di Cadore: 40 personaggi in dimensioni reali

La Pro loco di Perarolo di Cadore, informa, che grazie al prezioso lavoro di molti volontari, è stato allestito, nella magica cornice del Parco di Palazzo Lazzaris il “Presepio caratteristico”, giunto alla nona edizione.

presepe perarolo di cadorePiù di quaranta sono i personaggi di dimensioni reali, creati con maestria partendo da manichini dismessi, che raffigurano oltre alla Natività le tradizioni ed i vecchi mestieri della montagna Cadorina, con particolare attenzione a Perarolo ed alla sua storia legata al Cidolo ed al trasporto del legname con le zattere lungo “la Piave”.

Il Presepio sarà visitabile, illuminato dal 08/12/2012 al 15/01/2013 e rimarrà allestito, per le visite diurne, fino alla fine di gennaio.

Consigliata è la visita nelle ore serali in quanto gli effetti delle luci rendono magico lo scenario, che diventa incantevole e suggestivo con l’auspicata presenza della neve.

Il piccolo gregge di pecore rende ancora più realistica l’ambientazione.

Anno dopo anno il Presepio è diventato l’orgoglio del Paese, testimoniato dai numerosi messaggi, lasciasti sul libro delle dediche da parte dei visitatori provenienti da tutt’Italia e anche dall’estero.

Quest’anno l’allestimento è stato preceduto da un laboratorio curato dall’artista veneziano Federico Cosmi, che ha visto coinvolta la popolazione nel progetto: “Ci metto la faccia… nel Presepio”.

In una decina di incontri è stata spiegata e realizzata la tecnica del calco del volto con negativo in gomma e controstampo in gesso, ottenendo così 20 maschere di altrettante persone che saranno applicate ai personaggi del Presepio.

Questi laboratori hanno accumunato giovani e anziani ravvivando la voglia di partecipazione all’evento orami diventato tradizione.

L’apertura ufficiale si terrà sabato 15 dicembre alle ore 17,30 nella Parrocchiale di San Nicolò con il concerto del “Coretto DO RE MI” di Auronzo, composto da una quarantina di bambini e ragazzi tra i 5 ed i 15 anni, diretti dal Maestro Claudio Vecellio Reane. Seguirà l’accensione delle luci del Presepio con un brindisi di buon augurio.

Nella notte di Natale dopo la santa Messa seguirà la deposizione del bambinello nella mangiatoia, accompagnati dalle note delle zampogne per terminare con lo scambio degli auguri, panettone e vin brulé per tutti.

Dal 27 dicembre all’6 gennaio (escluso il primo), dalle ore 17.00 alle 19.30, sarà aperto il MUSEO DEL CIDOLO E DEL LEGNAME ed un punto di ristoro “l’Osteria del Presepio” per scaldarsi con una bevanda calda e toccare con mano i prodotti del Progetto “Officina delle erbe”.

Tutta la manifestazione viene realizzata grazie alla sinergia tra la Parrocchia, il Comitato del Cidolo, l’Amministrazione Comunale ed i numerosi volontari sotto la regia della Pro Loco.

Informazioni sulla visita e l’assistenza, sono garantiti presso il Bar “Covo dei Zater” tel. 0435 501339 e dalla Pro Loco tel. 335 5707436.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Italia Polo Challenge. Arrivano all’Hotel de la Poste di Cortina i primi giocatori con sacche e stecche

  Con l’arrivo dei primi giocatori in vista dell’atteso test match tra U.S. Polo Assn./Lusben Polo Team e Battistoni/Mediolanum Polo Team di sabato 27 febbraio...

Strada per la Valle del Mis. Luchetta: «Provincia e Veneto Strade stanno lavorando per la riapertura il prima possibile»

«Stiamo lavorando per la riapertura il prima possibile della strada provinciale 2 della Valle del Mis. La Provincia ha già reperito le risorse e...

Farfalle, coleotteri e libellule nell’ultimo numero di Frammenti, la rivista della Provincia di Belluno

È uscito in questi giorni il decimo numero della rivista "Frammenti. Conoscere e tutelare la natura bellunese" pubblicata da Ibrsc (Istituto bellunese di ricerche...

“Compendio del tempo sospeso”: inaugurata lunedì scorso a Milano la mostra di Alfonso Lentini e Simona Fantappiè

"Compendio del tempo sospeso" è il titolo della mostra di Alfonso Lentini e Simona Fantappiè, in esposizione a Milano (su prenotazione) fino al 12...
Share