13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 20, 2020
Home Cronaca/Politica Mai con la sinistra… tutto il resto è possibile! *...

Mai con la sinistra… tutto il resto è possibile! * di Michele Carbogno

Quello che oggi una classe dirigente spenta e logora non ha ancora capito è che una certa epoca politica, quella dell’uomo forte prestato dall’impresa alla guida del paese, è ormai consegnata alla storia e che, se si vuole davvero sperare in un rinnovamento, ci vogliono nuove trame e soprattutto nuovi protagonisti.

Camminando tra la gente, nelle grandi città ma anche nelle piccole periferie dell’impero come Belluno, si percepisce con chiarezza la stanchezza e il disagio dei cittadini.

Purtroppo in pochissimi, tra quelli che si trovano pro tempore nella stanza dei bottoni, l’hanno capito e ne è dimostrazione l’ennesima gestione scomposta dell’affaire Lazio, dove per qualche giorno ci si è illusi di poter risolvere la questione con un “volemose bene” promettendo magari che la prossima volta si starebbe stati più attenti.

Le dimissioni della Polverini, a cui va dato l’onore delle armi, invece possono davvero rappresentare da un lato l’atto finale, la calata del sipario su un periodo politico ventennale, ma nel contempo anche l’opportunità per dare il via a qualcosa di nuovo.

Il disastro delle ultime elezioni amministrative del resto avrebbe già dovuto essere il primo forte campanello d’allarme per il centrodestra: purtroppo, soprattutto a Belluno, si è invece pensato fosse solo un passaggio momentaneo, magari risolvibile con un rilancio dell’immagine carismatica del leader nazionale.

Non può essere e non sarà così: un piccolo maquillage, che passi attraverso un cambio di nome al partito o la cacciata di qualche mascalzone, non serve a nulla; c’è la necessità di rinnovare l’intero impianto.

Oggi, certo, è difficile trovare la ricetta giusta per guardare con ottimismo al futuro, ma una cosa non può essere equivocata: la stella polare di qualsiasi ragionamento dovrà partire dall’idea che mai, e sottolineo mai, saranno possibili inciuci con l’altra metà del cielo. Chi ambisce a vincere non può aver paura di perdere. Cercare il pareggio, per poter essere magari ago della bilancia o comunque anello indispensabile all’interno di una grosse koalition non può essere considerato un obiettivo; o almeno non è l’obiettivo di molti che, come me, nella loro storia politica hanno sempre creduto nei valori della destra.

Belluno Protagonista, in attesa che emerga qualcosa di nuovo, nel suo piccolo è nata proprio per questo: ascoltare la voce dei cittadini, che devono essere rimessi al centro dell’azione politica. Senza smarrire la rotta o essere necessariamente alternativi, vogliamo creare il giusto mix tra rappresentanza e affidabilità; con un idea chiara però: mai con la sinistra… tutto il resto è possibile!!

 

Michele Carbogno – Belluno Protagonista

Share
- Advertisment -


Popolari

Spettacoli di mistero delle Pro loco Bellunesi. Venerdì appuntamento a Belluno con i Castelli perduti e draghi dimenticati

Ritorna la rassegna "Veneto, spettacoli di mistero", promossa dall'Unpli Belluno nell'ambito delle iniziative di Unpli Veneto e Regione. Le Pro loco bellunesi non mancheranno...

Due positività al Comune di San Vito di Cadore. Ordinanza di chiusura e sanificazione degli uffici

A seguito della positività riscontrata a due dipendenti, il sindaco Emanuele Caruzzo ha disposto la chiusura degli uffici comunali di San Vito di Cadore...

Giornata Nazionale del Cane Guida 2020. Singolare esperienza in piazza dei Martiri, bendati guidati dai cani addestrati 

In occasione della Giornata Nazionale del Cane Guida che si celebra il 16 ottobre di ogni anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti...

L’Istituto Pio XII di Cortina prosegue il proprio servizio ai bambini asmatici. Le suore lasciano la struttura

L’Istituto Pio XII, con l’Impegno di Opera Diocesana degli Uberti e della Diocesi, sta mettendo in campo un grande sforzo per non chiudere e...
Share