13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Martedì a Una Montagna di Libri Sergio Zavoli con “Il ragazzo che...

Martedì a Una Montagna di Libri Sergio Zavoli con “Il ragazzo che io fui”, Alexander Girardi Hall Ore 18.00

Cortina d’Ampezzo. Sergio Zavoli a Cortina, per ripercorrere ottant’anni di vita straordinaria. E’ l’appuntamento che si prepara a Una Montagna di Libri, la rassegna di incontri con l’Autore di Cortina d’Ampezzo, per martedì 21 agosto. Un incontro di eccezione, per conoscere un assoluto protagonista dell’informazione e delle Istituzioni. A partire dalle ore 18, presso l’Alexander Girardi Hall di Cortina. A interpellare Sergio Zavoli saranno Alberto Sinigaglia, del quotidiano La Stampa, e Beppe Gioia, direttore TgR Veneto.

Alexander Girardi Hall di Cortina d’Ampezzo

L’occasione dell’incontro, come sempre, parte da un libro: “Il ragazzo che io fui” (Mondadori), una sorta di “narrativa della memoria” che riprende i molti snodi di un’avventura umana e professionale.

Sergio Zavoli, da tre legislature Senatore della Repubblica, presiede la Commissione bicamerale per l’indirizzo e la vigilanza della Rai. E’ stato condirettore del Telegiornale, direttore del Gr1 e de «Il Mattino», presidente della Rai. Scrittore e poeta, partecipa in varie forme alla vita civile e culturale del Paese. Autore di grandi inchieste televisive, ha ricevuto i più importanti riconoscimenti nazionali e stranieri, tra i quali due Prix Italia, i premi Marconi, Montanelli, Saint Vincent. Tra i suoi libri: Socialista di Dio (1981, Premio Bancarella), Romanza (1987, Premio Basilicata), la raccolta poetica Un cauto guardare (1995, Premio Alfonso Gatto) e, per altre sillogi, il Premio Viareggio Tobino e il Lerici Pea. L’Università di Urbino gli ha conferito la laurea ad honorem in lettere, l’ateneo romano Tor Vergata la laurea honoris causa in giornalismo.

Il libro. Dall’infanzia e adolescenza scandite dal Giro d’Italia e dalle goffe e ribalde adunate fasciste, alla fuga prima a San Marino durante i bombardamenti e più tardi – disertata la chiamata alle armi della Repubblica Sociale – a Perugia. Quindi il ritorno a casa, la nascita a Rimini del primo giornale “via cavo” d’Italia – diffuso da una rete di altoparlanti – e quell’inattesa radiocronaca per la Rai di Bologna-Genova che deciderà del suo destino in Via Asiago 10. E poi gli anni della democrazia risorta, della ripresa civile e morale, del boom economico, ma anche quelli delle grandi stragi, del terrorismo, della crisi politica, della fine della Prima Repubblica. Un lungo viaggio nella storia del nostro Paese al seguito di un protagonista dell’informazione.

L’appuntamento con Sergio Zavoli è quindi per martedì 21 agosto, alle ore 18.00, presso l’Alexander Girardi Hall di Cortina d’Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share