13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 22, 2020
Home Cronaca/Politica 500 mila euro alle comunità montane del Veneto. Ma non dovevano abolirle?

500 mila euro alle comunità montane del Veneto. Ma non dovevano abolirle?

Hanno rischiato l’eliminazione e invece, per ora, sopravviveranno alle province.

Mezzo milione di euro alle Comunità montane del Veneto per l’attuazione di provvedimenti per il consolidamento e lo sviluppo dell’agricoltura di montagna e per la tutela e la valorizzazione dei territori montani. E’ quanto è stato approvato dalla giunta regionale del Veneto con una delibera fortemente voluta dall’assessore al turismo e all’economia e allo sviluppo montano Marino Finozzi.

“Da sempre sottolineo quanto sia importante la montagna e il suo sviluppo – evidenzia Finozzi – e quanto cruciali in questo contesto siano i suoi abitanti. Per questo ogni contributo che viene assegnato ai territori montani risulta vitale. Questi 500.000 euro saranno suddivisi proporzionalmente per tutte le Comunità Montane venete secondo criteri di superficie territoriale, popolazione residente, stato del dissesto idrogeologico, condizioni economico-sociali dovute allo spopolamento e l’altimetria media dei centri abitati”.

In particolare i finanziamenti saranno destinati ad incentivare un razionale utilizzo delle superfici prative, prevenendo fenomeni di abbandono e degrado dello spazio rurale, in modo da contribuire al contenimento del dissesto idrogeologico e limitare i rischi di incendio e valanghe dovuti ai fenomeni di abbandoni dei terreni agricoli e forestali ed, infine, contenere i fenomeni di degrado dell’ambiente rurale montano connessi all’abbandono delle opere realizzate dall’uomo a servizio dell’attività agricola e, più in generale, del territorio.

Nello specifico i 500.000 euro sono stati così ripartiti:

COMUNITA’ MONTANA – IMPORTO

AGORDINA € 41.034,71

DELL’ALPAGO € 15.763,86

CADORE-LONGARONESE-ZOLDANO € 23.799,26

VAL BELLUNA € 26.217,05

BELLUNESE -PONTE NELLE ALPI € 27.158,18

CENTRO CADORE € 36.498,07

COMELICO-SAPPADA € 27.196,10

FELTRINA € 44.833,68

DELLA VALLE DEL BOITE € 28.314,17

DEL GRAPPA € 10.928,95

DELLE PREALPI TREVIGIANE € 35.240,34

DEL BALDO € 15.933,20

DELLA LESSINIA € 37.975,82

ALTO ASTICO E POSINA € 17.605,54

DALL’ASTICO AL BRENTA € 13.310,27

DEL BRENTA € 13.898,86

AGNO CHIAMPO € 32.926,82

LEOGRA-TIMONCHIO € 19.656,31

SPETTABILE REGGENZA DEI 7 COMUNI € 31.708,81

Share
- Advertisment -


Popolari

Zaia presenta la giunta al consiglio regionale: 60mila posti di lavoro a rischio. Questa sarà una legislatura sociale

Venezia, 21 ottobre 2020  “Lavoro, economia, occupazione e servizi sociali saranno, oltre alla sanità, la vera sfida per questa giunta. Una sfida che si...

Ultimissime dai carabinieri

I carabinieri di Cencenighe hanno denunciato per detenzione di sostanza stupefacenti due fratelli agordini di 24 e 25 anni. La perquisizione fatta nella giornata...

Confermata l’Ex tempore di scultura in centro Belluno

All’insegna della prudenza, con qualche doverosa rinuncia, lo svolgimento dell’Ex Tempore di Scultura su Legno è confermato. Consorzio e Amministrazione Comunale hanno condiviso l’opportunità di...

Chiuse le elementari di Cortina. Trasferiti 10 ospiti dal Centro servizi di Ponte nelle Alpi. Nuove modalità di accesso ai drive-in

Quattro maestre della scuola primaria "Duca d'Aosta" di Cortina d'Ampezzo sono risultate positive al covid, pertanto il sindaco Gianpietro Ghedina ha pubblicato oggi l'ordinanza...
Share