13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 19, 2021
Home Cronaca/Politica I giovani? Da questa parte! Ecco i numeri dei giovani del Pd

I giovani? Da questa parte! Ecco i numeri dei giovani del Pd

Palazzo Rosso, sede del Comune di Belluno

“Basta prendere le preferenze, le carte d’identità e una calcolatrice. Se fino a sabato ha sventolato sul balcone di qualsiasi comitato elettorale, ora la bandiera della gioventù è pronta a piantarsi sul balcone di Palazzo Rosso”. Ad affermarlo sono i giovani candidati del Pd che sostengono l’elezione a sindaco di Claudia Bettiol.

“Sempre che il prossimo sindaco – e siamo al secondo valore aggiunto – sia donna. Il Partito Democratico ha dimostrato con i numeri, i voti, i propri elettori, che il rinnovamento non occorre gridarlo, bisogna attuarlo. E che per farlo non occorre per forza scendere dalla barca. La prova? Il prossimo gruppo consiliare del PD in caso di vittoria di Claudia Bettiol al ballottaggio: 15 eletti, età media under 50 (48 anni), 4 under30 e addirittura 2 (papabili) ventenni.

Enrico Bortoluzzi (architetto, ‘82), Mirco Costa (tecnico radiologo, ’82), Alessandra Bristot (impiegata, ’83) e Erika Dal Farra (studente/lavoratrice ’88)

Fine? Nossignori. Queste sono le certezze tra i 15 eletti in caso di vittoria. Poi ecco l’altra splendida sorpresa pronta a sfondare la porta di Palazzo Rosso. Qualora infatti il sindaco decidesse di nominare alcuni assessori tra gli eletti del partito, ecco chi ne prenderebbe il posto in consiglio come primi dei non eletti: Francesco Langher (studente, ’92) e Francesco Orzes (studente, ’91).

In tutto, nella lista PD, la truppa giovane (dai 19 ai 32 anni) ha raccolto 584 preferenze, ovvero il 21% del totale.

«Questo è il risultato del nostro impegno non dietro, ma di fianco a Claudia – afferma Enrico Bortoluzzi – Ci sentiamo e siamo partecipi dell’ottimo risultato raccolto perché le nostre idee sono state l’anima del programma e del progetto che la nostra squadra ha disegnato per Belluno. Spero che ora i bellunesi si accorgano di questo bellissimo risultato, vedano dove oggettivamente siano i giovani e capiscano quale potrebbe essere il vero nuovo consiglio comunale. Quello che i numeri hanno scritto lunedì sera e che per sindaco ha una donna».

«Il nostro risultato e il disegno del possibile consiglio sono la testimonianza di un grande cambiamento del partito – aggiunge Erika Dal Farra, con le sue 84 preferenze – Fine dei politici sfegatati nascosti, magari imboscati dietro qualcos’altro, ma forze nuove per davvero! E adesso impegno, impegno, impegno! Perché la splendida squadra nuova e competente che in queste ore ha preso forma grazie ai voti dei bellunesi, non vada dispersa! Lasciarsela scappare sarebbe un vero peccato, per Belluno».

Share
- Advertisment -

Popolari

Pulite le fontane del centro città

Belluno, 18 aprile 2021 - Dopo il tam tam sui social, l'amministrazione comunale ha dato il via alla pulizia delle quattro fontane "incriminate", colpevoli...

Malore in casera

Longarone (BL), 18 - 04 - 21 - Attorno alle 15.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Casera...

La solidarietà delle associazioni a Casanova, presidente di Mountain Wilderness Italia querelato per aver criticato “Quad in quota”

Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, è stato sottoposto a processo a richiesta dei sostenitori della manifestazione "Quad in quota" di Falcade...

Rinnovato il contratto dei metalmeccanici. In provincia di Belluno passa con il 93,8% dei consensi

Il Nuovo CCNL Industria metalmeccanica è stato ratificato nella provincia di Belluno con il 93,8% di voti favorevoli. Il voto si è svolto in...
Share