13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 22, 2021
Home Cronaca/Politica Addio a Loris Tormen

Addio a Loris Tormen

E’ morto Loris Tormen, attore bellunese nonché noto interprete di lettura espressiva. Per chi scrive anche un amico di antica data. Che voglio ricordare come cantautore. Nella prima metà degli anni ’70 suonavamo insieme in una band, si chiamava “Energia verde”, il nome l’aveva coniato lui. Evidentemente, quando ancora nessuno parlava di ecologia, inquinamento e rispetto per l’ambiente Loris aveva intuito quello che sarebbe stato il problema di domani. Una lungimiranza da vero artista. Che ahimé all’epoca noi non comprendevamo. Scriveva pezzi melodici, quando eravamo tutti rockettari. Era un nostalgico delle monarchie di fine ‘800 quando tutto intorno ruotava intorno alla contestazione. Ricordo ancora un suo pezzo, “Il prato di Jonh”, brano con il quale andammo al Festival di Trichiana di voci nuove credo nel 1973 o ’74. Non eravamo grandi musicisti. Certamente eravamo grandi sognatori. Come quella volta che Loris dietro le quinte di un qualche palco mi disse “Il mio sogno sarebbe quello di accendere la radio un mattino e sentire l’attacco de Il prato di John con i violini dell’orchestra diretta dal maestro Franck Pourcel, e il conduttore che annuncia il brano, con musica di Loris Tormen”. Ora sei nel prato di Jonh, in quel prato dove “c’erano i fiori d’amore”.

Roberto De Nart

 

Chi era Loris Tormen

esordisce come attore nel 1982 con la regista Paola Polesso. Successivamente entra a far parte della compagnia “Bretelle lasche” interpretando diversi ruoli nella messa in scena di opere di Fo, Shakespeare, Campana e Buchner dirette, tra gli altri, da Eugenio Allegri e Beppe Di Mauro.

Firma la sua prima regia nel 1987 con la messa in scena di “Male di luna” di Luigi Pirandello. Negli anni seguenti dirige “l’Anniversario e l’Orso” di A. Cecov.

Nel 1994, dopo uno stage con l’attore Marco Baliani nell’ambito della manifestazione Volterra-Teatro, guida un gruppo di detenuti del carcere di Baldenich (BL) nella messa in scena, all’interno dell’istituto penitenziario, di “Cristoforo Colombo: viaggio in America e ritorno”.

E’ di scena ancora come attore nel 1996 assieme al sax soprano di Luciano Caruso in una trasposizione teatrale delle poesie di Boris Vian.

Frequenta la 4. e 6. sessione dell’Università del Teatro Euroasiano sul tema dell’antropologia teatrale con il regista Eugenio Barba.

Con la trasposizione teatrale de “La tribù con gli occhi al cielo” di Italo Calvino, vince, con gli allievi del Liceo scientifico “Galilei” di Belluno, il primo premio nell’ambito di una rassegna regionale di teatro per la scuola (Concordia Sagittaria, giugno 1998).

Dal 1991 Loris Tormen tiene corsi di lettura espressiva e tecnica teatrale rivolti a tutte le persone che per lavoro o per passione leggono e parlano in pubblico oltrechè ad insegnanti ed allievi di scuole medie e superiori; presso l’università Ca’ Foscari di Venezia; per biblioteche e gruppi teatrali. In particolare affrontando il tema della lettura con persone disagiate: nelle carceri, con i tossicodipendenti e pazienti pscichiatrci

In occasione delle sue numerose collaborazioni con associazioni culturali e biblioteche porta in scena letture-teatrali di diversi autori tra i quali negli ultimi anni Dino Buzzati, George Amado, Josè Saramago, George Orwell, Beppe Sebaste, Vitaliano Trevisan, Gianatonio Stella.

Con la lettura de “Un mondo meraviglioso” di Vitaliano Trevisan vince il 1. premio al festival Nazionale Narrazioni 2009 “Libera i libri” di Poggibonsi (SI).

E’ del 2010 la sua ultima produzione dal titolo “Carmine Pascià che nacque buttero e morì beduino” tratto dal racconto di Gianantonio Stella.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

25 aprile, anniversario della Liberazione. La cerimonia si svolgerà on line senza pubblico

Domenica 25 aprile ricorre il 76° anniversario della Liberazione. Anche quest'anno, alla luce delle disposizioni normative collegate all'emergenza epidemiologica da Covid-19, la cerimonia si...

Bando Habitat di Fondazione Cariverona. Il Comune di Belluno cerca associazioni partner

In occasione della Giornata mondiale della terra, il Comune di Belluno pubblica l'avviso pubblico per ricercare nuove associazioni che affianchino le realtà già impegnate...

Concorso Destinazione Europea di Eccellenza 2022. L’UE rinnova il concorso EDEN per premiare le città pioniere del turismo sostenibile

Bruxelles, 22 aprile 2021 - Oggi la Commissione Europea ha lanciato il concorso Destinazione Europea di Eccellenza (EDEN) 2022. Questa iniziativa premia i migliori...

Vespa festeggia i suoi 75 anni e supera il traguardo dei 19 milioni di esemplari prodotti

Pontedera, 22 aprile 2021 - Vespa festeggia 75 anni e raggiunge lo straordinario traguardo dei 19 milioni di esemplari prodotti a partire dalla primavera...
Share