13.9 C
Belluno
venerdì, Febbraio 26, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Giovani in concorso alla Mostra dell'Artigianato di Feltre

Giovani in concorso alla Mostra dell’Artigianato di Feltre

Si è aperto da pochi giorni il concorso, che si terrà durante la 26^ edizione della Mostra dell’Artigianato di Feltre, promosso dall’Appia Cna, con il contributo di EBAV Sviluppo Artigiano, la collaborazione e il patrocinio dell’UST, dei comuni di Belluno e Feltre e della Camera di Commercio di Belluno, rivolto a classi o gruppi di studenti che frequentano gli istituti superiori della provincia. Lo scopo del concorso è l’analisi del marchio Made In Italy, inteso come know-how italiano che opera in territorio nazionale, evidenziando il suo uso per rappresentare le eccellenze italiane, le sue possibilità future, i vantaggi e le criticità. In tal senso, l’elaborato potrà focalizzarsi su diversi ambiti di utilizzo del marchio, dal settore artigiano fino al turismo.

L’idea nasce dalla volontà di valorizzare un marchio, che per importanza e riconoscibilità è ai vertici mondiali, utilizzando le idee dei giovani che provengono dalla loro personale percezione del Made in Italy. “Il nostro futuro sono i ragazzi ed è giusto che venga data loro voce” esordisce il presidente Luciano Gesiot, presentando il bando al Comitato Organizzatore della manifestazione, “per questo abbiamo pensato di proporre, per la prima volta nella storia della Mostra un concorso interamente dedicato a loro. In questo modo potremmo capire che cosa pensano di quello che è stato fatto finora per valorizzare il Made in Italy e quali possibilità intravedono per lo sviluppo dello stesso”.

Il progetto, che dovrà essere consegnato entro il 31 maggio, potrà consistere in un elaborato scritto o in un prodotto multimediale (realizzato anche con l’ausilio del pc, fotocamera o videocamera). Sarà valutata la completezza di indagine, la possibilità di attuare la strategia proposta e l’originalità nella presentazione del progetto. L’elaborato sarà sottoposto ad una giuria composta dalla prof.ssa Franca Visentin, dal presidente della Camera di Commercio dott. Doglioni, dal presidente della Mostra dell’Artigianato Luciano Gesiot e da due imprenditori che saranno scelti nei prossimi mesi. Il montepremi, messo a disposizione dall’EBAV sarà suddiviso in buoni acquisto del valore di € 3.000,00 per il primo classificato, € 2.000,00 per il secondo ed € 1.000,00 per il terzo. Le adesioni al concorso dovranno pervenire al Comitato Organizzatore della Mostra dell’Artigianato entro il 16 marzo (per maggiori informazioni www.mostraartigianatofeltre.it).

È stato definito anche il programma della manifestazione che prevede l’apertura della Mostra e la premiazione del concorso scolastico il giovedì sera; venerdì sera si svolgerà un concerto di musica classica e uno spettacolo teatrale. Sabato mattina è previsto il convegno centrato sul rapporto tra i giovani e l’artigianato; nel pomeriggio su terrà la presentazione di un libro. La giornata si concluderà con la sfilata di moda che coinvolgerà molti talenti locali. Domenica pomeriggio si terranno le premiazioni del concorso di forgiatura, dei simposi di scultura su pietra e legno. La manifestazione si concluderà con la trasmissione della diretta degli europei di calcio.

 

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Maria Grazia Carraro è il nuovo direttore generale della Ulss 1 Dolomiti

Maria Grazia Carraro, laureata in Medicina e Chirurgia all'Università di Padova, con Specializzazione in Igiene e medicina preventiva, è il nuovo direttore generale della...

Servizio Civile Universale: oltre 760 domande registrate dal CSV Belluno Treviso

Oltre 760 domande. A chiusura del bando 2020, è questo il numero delle candidature al Servizio Civile Universale registrate dal neo costituito CSV Belluno...

Una nuova filiale dell’agenzia per il lavoro Adhr Group a Belluno

Inaugura oggi in Piazzale Resistenza 10 la nuova filiale dell'agenzia per il lavoro ADHR Group, in risposta alla ripartenza del mercato dopo un anno...

Aumentano i contagi, da lunedì 6 regioni a rischio arancione

Da lunedì saranno sei le regioni italiane che rischiano di passare in fascia arancione con le relative restrizioni:  Piemonte, Lombardia, Lazio, Marche, Puglia e...
Share