13.9 C
Belluno
venerdì, Ottobre 30, 2020
Home Prima Pagina Nicola Spada vince la Santaklaus Running dei record, con 1547 iscritti

Nicola Spada vince la Santaklaus Running dei record, con 1547 iscritti

E’ proprio in casa, a Belluno, che Nicola Spada (Gs Valsugana) vince la 7ma Santaklaus running, l’edizione dei record con 1547 iscritti (il 20% in più rispetto al 2010) alla corsa più allegra dedicata a Babbo Natale. Spada, confermando la sua ottima forma, ha chiuso l’Half Marathon in
1h11’30” con un media di 3’23 a km. Secondo gradino del podio ad Alessandro Splendore (Atletico Bastia) con 1h’14’40 e, per il secondo anno consecutivo, terzo il fuoriclasse feltrino di adozione Abdelaziz Mahjoubi che ha chiuso in 1h15’38, dopo aver vinto domenica scorsa la
corsa dei Babbi Natale di Pedavena (e con 18 anni di età in più rispetto al primo).

“Mi sentivo bene e ho fatto subito un bel ritmo, il primo tratto con Aziz e poi mi sono trovato solo” racconta Spada. Gli fa eco Mahjoubi: “Sono contento del tempo, ho fatto i primi tre km con Nicola, ma poi è scappato via, oggi era davvero imprendibile, in splendida forma, non si riusciva a stargli dietro. Il percorso è abbastanza impegnativo, molto bello perché è vario e spettacolare, peccato che ho sofferto i crampi alla fine”.
Tra le donne primeggia Silvia Serafini (Atletica Industriali Conegliano) che con 1h22’27” ha sbaragliato la favorita del giorno prima, Manuela Moro (Atletica Aviano) seconda a 5’, seguita da Valli Zanatta che ha tagliato il traguardo dopo 1h28’35.
Una festa di colori e allegria all’insegna dello sport con una cornice d’eccezione come possono essere la centralissima Piazza Martiri e le vie del centro storico di Belluno, la suggestiva periferia immersa nel verde e l’incantevole passaggio a Villa Morassutti, alle porte del centro, con il suo
parco aperto appositamente per consentire alle centinaia di Babbi Natale di correre nei lunghi viali alberati.
Podisti semi professionisti, semplici appassionati della corsa, mamme e papà con i passeggini e carrozzine e il cane al guinzaglio. Ieri mattina a Belluno c’erano proprio tutti per un’originale ed emozionante invasione di Babbi Natale. Tra loro anche il vincitore della maratona di New York,
Gianni Poli (uno dei tre italiani ad aver scritto il proprio nome sull’albo d’oro dell’evento della Gran mela) che ha corso la 12km godendosi lo spettacolo di sport:

“E’ la seconda volta che corro qui a Belluno alla Santaklaus invitato dagli amici che la organizzano e ogni volta è un’emozione, una anifestazione molto importante per lo sport, per avvicinare i giovani alla corsa in allegria. Una bellissima esperienza davvero. E in questo periodo di crisi generale è importante vedere un po’ di serenità e tutti questi sorrisi”.
Nella 12 km si è imposto su tutti Cristian Mione con il tempo di 46’07”, 2. Alberto Mores con 48’13” e 3. Livio De Paoli con 47’02”. Al quarto posto quello che viene definito come il più forte maratoneta della storia, per la provincia di Belluno: Ivano Marcon che con i suoi 47 anni
(10 in più del vincitore) si è piazzato quarto in volata con De Paoli chiudendo in 47’08”.

“Una bella gara – ha commentato Marcon, una vittoria alla maratona di Firenze del ‘93 in carriera oltre al titolo italiano – adesso, poi, che si corre solo per divertirsi ci si gode molto di più queste corse. Il percorso era molto bello, vario, anche se in alcuni tratti impegnativo”.
Tra le donne si è imposta per il secondo anno Antonia Filippin in 57’09”, davanti a Lara Comiotto (58’15”) e Monica Bortoluzzi (58’53”).
Nella 6km si impone un velocissimo Daniele Dal Mas (Atletica Belluno) in 23’34 davanti a Stefano Bernardi (24’01”) che all’arrivo ha raccontato:

“Siamo partiti insieme con Daniele, abbiamo fatto subito ritmo di gara ma a metà strada lui è partito e non sono riuscito a stargli al
passo”. Terzo Osvaldo Zanella (27’03”) beffato solo dal passaggio a livello chiusosi proprio davanti al suo naso. Tra le donne doppietta di famiglia sul podio con le sorelle De Silvestro, Alba sul gradino più alto con 28’16” e Martina subito dopo con 29’20” :

“Non c’è niente da fare, lei corre molto più veloce di me” ha raccontato Martina tutta trafelata al microfono dello speaker Paolo Mutton dopo il traguardo. Terza Claudia Fontanive in 31’45”.
In gara anche il primario della Cardiologia del San Martino di Belluno, Adriano De Biasi:

“Sono molto contento, ho fatto la mezza e ci ho messo 1h24’, ma giocavo in casa: questo percorso è bellissimo e ricalca quasi tutte le strade che io faccio sempre in allenamento. Bella corsa, ben organizzata”. In corsa anche il consigliere comunale di Feltre, Paolo Perenzin che, anche con
poco allenamento, non ha resistito alla tentazione di cimentarsi sull’Half Marathon:

“Purtoppo ai 18km ho finito la benzina e sono saltato negli ultimi km, ma il percorso è meraviglioso, splendida manifestazione!”, ha avuto il fiato di commentare all’arrivo.
I Babbi Natale arrivano da tutta Italia: principalmente dal Triveneto (Pordenone, Vicenza, Venezia, Udine, Trieste, Verona, Treviso) ma anche da Bolzano, Sondrio, Milano, Arezzo, Bologna, Rovigo, dall’Austria, Canada, Stati Uniti e Portogallo. Quasi 500 le donne che hanno corso. La parte del leone, tra gli iscritti, l’hanno fatta i podisti della mezza maratona che erano quasi 600, anche se alla fine in molti al bivio hanno girato per la 12km. Mauro Mazzara è arrivato da Milano con tutt la famiglia ad attenderlo all’arrivo con tanto di striscioni d’accoglienza: “Ho visto il sito internet e mi sono iscritto, tanta fatica, molta salita, ma mi sono divertito molto”.
Dalla Valtellina un altro ha raggiunto Belluno perché voleva fare sport ma anche divertirsi e passare una giornata in allegria in mezzo a tanti Babbi Natale. Centinaia i bambini che hanno fatto la 6km, a piedi o in passeggino. Ad attenderli all’arrivo la cioccolata calda preparata dai
pasticceri bellunesi Giacomo Deon e Antonio Fiabane e servita dai volontari dell’Ail-Admo.
Lungo le strade a presidiare incroci e vie il personale della protezione civile guidato dal presidente Luciano Trevisson.
Grande soddisfazione per il vicesindaco Leonardo Colle, che pure ha tagliato il traguardo della 12km, anche lui vestito da Babbo Natale:

“Anche quest’anno mi sono divertito molto anch’io a partecipare, sono contento sia stata l’edizione dei record faccio i complimenti all’organizzazione che so si era impegnata molto in questo senso. E’ stato un bellissimo colpo d’occhio vedere la piazza invasa di Babbi Natale!! Ringrazio tutti quelli che hanno lavorato per l’evento, anche il doppio per colpa di qualche imbecille che ha girato i segnali e buttato del catrame sulle frecce disegnate per terra lungo il percorso, è un segno che vale comunque anche come attestato di invidia per una manifestazione che sta diventando importante a livello internazionale. La città ha risposto in modo eccezionale, un ottimo regalo di fine mandato per me. Adesso quelli che hanno tanto criticato in passato che provino a mettersi in prima linea e facciano meglio”.
Dispetti su cui il presidente della società organizzatrice, Dolomiti Psg, Stefano Giop si limita a dire: “La mamma degli stupidi purtroppo è sempre incinta. Hanno fatto un lavoro certosino che sembra quasi per mettere i bastoni tra le ruote ad una manifestazione che è della città di Belluno, che ha risposto come sempre positivamente anzi con più entusiasmo e presenze dell’anno scorso. Per fortuna i nostri volontari hanno sistemato tutto prima del passaggio dei concorrenti e non è successo nulla. I vincitori di questa edizione restano i 1547 Babbi Natale arrivati da tutta Italia e dall’estero che hanno invaso le vie di Belluno. Ci rivediamo nel 2012!!!”.

Share
- Advertisment -


Popolari

L’Alto Adige si adegua. Sabato scatta il coprifuoco anche per loro

Chi aveva programmato la cena sabato sera dai vicini in Alto Adige, dovrà rinviare. Il governatore Kompatscher ha stabilito che dal 31 ottobre anche...

Ancora i ladri d’oro in azione, tre furti nel Feltrino

Tre furti denunciati ai carabinieri nella giornata odierna nel Feltrino. Tutti e tre gli episodi sono successi ieri sera con le consuete modalità (effrazioni...

Nuovo sfregio ai fiocchi rosa dell’Ados in piazza dei Martiri

Ancora vandali in azione in Piazza dei Martiri a Belluno. E' la seconda volta da quando sono stati installati per le celebrazioni dell'Ottobre in...

Le “Puttane” di Maria Giovanna Maglie in libreria, per conoscere il sesso a pagamento senza ipocrisie. Dai bordelli sumeri, a Santa Teodora, da internet,...

In Italia mediamente 16 milioni di uomini ogni anno pagano per il sesso e il 70% ha famiglia ed è sposato. Tra questi 1.596.992...
Share