13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 22, 2020
Home Meteo, natura, ambiente, animali Il Consiglio di Stato ferma la “caccia in deroga”

Il Consiglio di Stato ferma la “caccia in deroga”

Sospesa la caccia alle specie: storno, fringuello, peppola, frosone, pispola e prispolone. Il Consiglio di Stato, accogliendo il ricorso da parte del mondo animalista, sospende la caccia in deroga prevista per alcuni uccelli. Il provvedimento ha effetto immediato (già dalla giornata di oggi): la Provincia chiede agli organi di informazione la massima diffusione della comunicazione.
Dopo il ricorso al Consiglio di Stato da parte della L.A.C. (Lega Abolizione Caccia), è stata sospesa (con effetto immediato, cioè già dalla giornata di oggi) la pratica nei confronti di: storno, fringuello, peppola, frosone, pispola e prispolone.
La vicenda ha inizio il 20 settembre 2011, quando la Regione Veneto delibera sulla possibilità di cacciare in deroga alcune specie di uccelli. Quindici giorni più tardi, su ricorso della L.A.C., il Tar sospende il documento di Palazzo Balbi, riservandosi ulteriori approfondimenti sulla legittimità del provvedimento: il risultato è quello di bloccare immediatamente l’attività venatoria specifica per quelle specie.
In seguito, il 4 novembre di quest’anno il Tribunale Amministrativo Regionale respinge l’istanza del mondo animalista, facendo entrare nuovamente in vigore la delibera regionale e quindi riaprendo le porte alla caccia in deroga.
È di oggi la notizia che il Consiglio di Stato ha sospensione nuovamente l’attività venatoria per le succitate specie di uccelli, accogliendo il ricorso da parte della L.A.C.

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Aperto alla Fiera di Padova il Salone auto e moto d’epoca. Inaugurazione ufficiale venerdì mattina alle 11

Oggi è il giorno di Auto e Moto d’Epoca a Padova. Uno dei più importanti appuntamenti internazionali dedicati ai veicoli storici apre i...

Ordinanza sugli orari di sale slot. Il Tar dà ragione al Comune di Belluno e respinge la richiesta di sospensiva

Nuova vittoria del Comune di Belluno al tribunale amministrativo in materia di gioco d'azzardo: la Terza Sezione del TAR Veneto ha infatti respinto la...

Stefano Bellotto è il nuovo presidente di Adiconsum

Stefano Bellotto è il nuovo presidente di Adiconsum Belluno Treviso, l'Associazione dei consumatori promossa dalla Cisl. 50 anni, trevigiano, residente ad Auronzo di Cadore,...

A Cancia è arrivata la briglia “Sabo dam”. Bortoluzzi: «Entro fine anno l’installazione»

Lavori in dirittura d'arrivo a Borca di Cadore. Nei giorni scorsi è arrivata la struttura componibile della briglia "Sabo dam", l'opera principale dell'imponente lavoro...
Share