13.9 C
Belluno
lunedì, Ottobre 26, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Vendita terreni agricoli dello Stato nel maxiemendamento. Manzato: “La priorità ai giovani...

Vendita terreni agricoli dello Stato nel maxiemendamento. Manzato: “La priorità ai giovani agricoltori”

Franco Manzato assessore regionale

“Fare presto e fare nel migliore dei modi per costruire nuove opportunità per i giovani e per il territorio: la preannunciata vendita di terreni agricoli dello Stato è un’occasione unica per il nostro sistema primario”. E Franco Manzato, assessore regionale all’agricoltura, intende “sfruttarla” al meglio: “entro qualche giorno incontrerò gli uffici e gli enti pubblici a vario titolo interessati, come quelli del Genio Civile, per costruire una strategia veneta su questa partita, che dia priorità ai giovani agricoltori: sono loro il più importante stimolo innovativo, il motore propulsore e il futuro di un’agricoltura, quella veneta, che crea quasi 5 miliardi di Produzione Lorda Vendibile, il maggior numero di prodotti a denominazione d’Europa, la maggiore quantità e il maggior valore in vino da esportazione e che ha oltre 350 prodotti tipici”.
“In settimana – continua Manzato – sentirò anche il Ministro Saverio Romano: i nostri agricoltori devono avere al più presto possibile informazioni precise su quanto inserito nel maxiemendamento. E’ una decisione importante e strategica per tutti: per lo Stato per acquisire liquidità e per il sistema primario per creare nuove opportunità di reddito. Per il Veneto si tratta di 25 mila ettari, che potranno fruttare all’erario circa 280 milioni di euro, di fronte ad un totale di terreno agricolo demaniale disponibile in Italia di 338 mila ettari, per un valore presunto che si aggira sui 6 miliardi di euro. Attualmente la nostra regione dispone di 835 mila ettari di Superficie Agricola Utilizzata, la cui produzione ha aumentato dell’1,5 per cento il PIL regionale: un aumento di superficie utile di circa il 3 per cento a disposizione di aziende giovani e innovative darebbe ancora più certezze di reddito e di valore nel tempo”.
“Dobbiamo conoscere i meccanismi previsti e possibili per la cessione – ribadisce Manzato – e diffonderli, soprattutto tra i giovani imprenditori, che possono contare su misure di finanziamento agevolato per l’acquisto, in modo incrementare le opportunità per le produzioni che creano reddito e dare ulteriore respiro allo straordinario tessuto del sistema delle piccole e medie imprese, nel quale si riconosce quasi il 99 per cento delle aziende italiane

Share
- Advertisment -


Popolari

Case di riposo al collasso per mancanza di personale. Cisl Fp: “La Regione si attivi, serve una regia unica”

Case di riposo della provincia di Belluno in grave difficoltà per mancanza di personale. La segnalazione arriva dalla Cisl Fp Belluno Treviso. "Gli istituti...

Dpcm, misure Alto Adige. Bond (FI): «Lo Stato nello Stato colpisce ancora. Basta alla concorrenza sleale»

«Cosa possono fare gli inermi baristi e ristoratori di tutti quei territori bellunesi confinanti con l'Alto Adige? Niente! Di qua dal confine saranno costretti a chiudere...

Provincia di Belluno “Carbon neutral”? Europa verde non ci sta

L’iniziativa del marchio “carbon neutral” per la provincia di Belluno lascia molto perplessi i militanti di Europa Verde Belluno. "Va bene fare una fotografia delle...

Quattro furti in abitazione ad Alano di Piave

Alano di Piave, 25 ottobre 2020  - Quattro furti in appartamento ad Alano di Piave nella serata di ieri. Ignoti, previa effrazione degli infissi,...
Share