13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Prima Pagina Va alla M Roma il derby degli ex, con un 3-2 sul...

Va alla M Roma il derby degli ex, con un 3-2 sul Sisley Belluno

M ROMA VOLLEY – SISLEY BELLUNO 3-2
(25-17, 25-21, 23-25, 23-25, 15-10).

BELLUNO: Abdelaziz 0, Szabo’ 1, Fei 20, Horstink 18, Dolfo 4, Farina (L), Kohut 7, Curti 8, De Togni 4, Suxho 2, Antonov 0, Sorato (L), Ogurcak 1. All: Piazza.
ROMA: Lebl 4, Passier 2, Paolocci 0, Paparoni (L), Maruotti 1, Zaytsev 31, Boninfante 0, Bencz 8, Puliti n.e., Corsano (L), Sabbi 22, Cisolla 7, Bjelica 5. All: Gianni.

ARBITRI: Pasquali Fabrizio (AP) e Santi Simone (PG).

Note: Spettatori 1589. Incasso 4128 euro.

BL: b.e. 19, ace 2, err. rice. 10, err. att. 8, att. mur. 8, rice. buona 40% (prf 27%), att # 39%, err. avv. 33, muri 11.

ROMA: b.e. 21, ace 9, err. rice. 4, err. att. 12, att. mur. 11, rice. buona 70% (prf 57%), att # 43%, err. avv. 31, muri 8.

E’ la M Roma ad aggiudicarsi il derby degli ex che inizia con la premiazione di Mirco Corsano per le 500 partite in serie A e che termina dopo più di due ore di gara.
In un match in cui le due formazioni non hanno mostrato grande enfasi nei numeri è riuscita la M Roma Volley ad imporre il proprio gioco soltanto al quinto set, impostando la tattica principalmente su un servizio potente che ha reso particolarmente efficace la fase break dei capitolini. Buona la prova di Zaytsev al servizio, con 7 ace a tabellino, un po’ meno quella di Horstink (nonostante sia cresciuto lungo il match) e Ogurcak cambiato nel primo set per Dolfo. Un buon gioco si è visto, nel lato orogranata, nel terzo e nel quarto parziale grazie ad un supporto più concreto della ricezione e dell’attacco per poi crollare nel tie break.
Tre sconfitte per la Sisley Belluno, quindi, da cui ci si aspetta un gioco più fluido e continuativo a partire già dalla prossima gara casalinga, domenica 30 Ottobre alle ore 18.00 contro la Fidia Padova.

I SET: Parte subito forte la M Roma Volley in cerca della prima vittoria casalinga della stagione. In campo contro gli orogranata torna Alberto Cisolla, ex di turno.
Al primo time out sono già quattro le lunghezze (8-4) per i capitolini che diventano addirittura otto al secondo time. Fondamentale, in questo avvio di gara, è stato il servizio dell’azzurro Ivan Zaytsev. (16-8).
Prova De Togni a suonare la carica ai suoi ottenendo anche un time out da parte di Giani (18-14), ma è Dolfo entrato per Ogurcak a mettere a terra la palla del 19-15.
Fei, da maestro, sfrutta le mani del muro, guadagna un break e riporta la situazione sul 21-17 nonostante la sua prestazione in attacco faccia registrare un 2 su 8.
Il punto numero 23 per Roma lo firma un altro ex, Giulio Sabbi che stoppa Horstink a muro, permettendo così a Zaytsev ancora una volta di ottenere il primo set point che Lebl subito intasca stoppando nuovamente a muro gli orogranata. (25-17).

II SET: Fatica ancora Horstink a mettere la palla a terra (12% nel primo set) e i tre break di vantaggio Sisley vengono assottigliati anche grazie ad un ace di Sabbi (7-8).
E’ un po’ più brillante la Sisley nell’avvio di secondo set, riuscendo maggiore concretezza in attacco e a muro. (7-10). Farina riceve bene le bordate di Zaytsev dai nove metri e Kohut dal centro mette a terra in primo tempo (14-11). Sabbi non trova il campo in battuta e manda gli orogranata al time out tecnico (16-13). E’ il muro il grande protagonista del secondo set, Dolfo Ferma Cisolla, Zaitsev sfrutta le mani orogranata e riporta a -1 i capitolini, numerosi tocchi da parte delle due squadre e la partita si riapre.
Il 19-18 per i romani, ottenuto grazie ad una forzatura del servizio, costringe coach Piazza a richiamare i suoi per cercar di impartire dei dettami tecnici che con un fallo al paleggio di Antonov scemano dopo un’azione.
Le bombe di Bjelica scardinano gli ordini di ricezione orogranata, dando il largo ai capitolini (23-18). Ancora il muro, di Antonov, tenta di tornare sotto, ma “re” Zaytsev chiude le danze anche al secondo. (25-21).

III SET: Resta in campo Valerio Curti per Giorgio De Togni, Continuano i servizi potenti per i romani, rendendo scontato l’attacco orogranata e rendendo i giochi facili per la Roma (5-3). Ancora un ace a segno per la M Roma che sfrutta un pizzico di fortuna con il solito Zaytsev al suo quinto punto in battuta. (11-9). E’ Kohut che prova ad invertire l’andazzo in attacco (16-14), ma non funziona il cambio Suxho-Abdelaziz in battuta (18-17).
Fei trova l’ace del sorpasso della Sisley Belluno dopo due errori offensivi dei ragazzi in verde-nero. Black out romano nel finale di set, dopo che le danze sembravano già terminate. Cinque a zero il parziale non riuscendo più a chiudere delle situazioni importanti. Cardiopalma nel finale: Dolfo viene tenuto, Zaytsev no. (23-24). Fei chiude (23-25).

IV SET: Comincia all’insegna dell’equilibrio il quarto break e dopo un vantaggio orogranata, al solito, la Roma si riporta sotto (3-5). Cisolla ferma Fei, Sabbi mura Horstink e la situazione torna in equilibrio (6-6). Cala l’incisività al servizio della M Roma, cresce la ricezione orogranata (10-9): Equilibrio anche nel troncone centrale del parziale.
Sisley ritrova un pochino Horstink, Zaytsev allunga il filotto degli ace (16-14). Kohut stampa Bjelica che prova ad accendere gli animi dei protagonisti, ma ci pensa Horstink ad infilare un attacco nei tre metri. (20-19).
Sabbi pecca d’esperienza (22-22), Horstink sembra rinato, attacca senza rincorsa e guadagna il set poni prima per mandare al tie break poi (25-23).

V SET: Rientra Ogurcak per Dolfo. Un punto per parte in avvio, Ogurcak fatica a tenere buona la palla in ricezione e Zaytsev prendendo per mano i suoi, guadagna break importanti (7-4). Tutto Zaytsev, suoi i due break dal 7-5 al 9-5. Paparoni non lascia cadere più alcuna palla e la Roma sembra ormai infermabile (8-5) spegnendo la luce bellunese. E’ Sabbi a chiudere il match (15-10).

Share
- Advertisment -


Popolari

Traffico. Legambiente: Padova e Venezia tra le peggiori 10 città europee per costi pro capite connessi all’inquinamento atmosferico

I costi dell'inquinamento dell'aria connessi all'alto numero di automobili in circolazione e alla carenza del trasporto pubblico incidono sul portafoglio degli italiani più che...

Alpago. Peterle: per scuole e turismo i maggiori introiti dei parcheggi e dal contributo per la fusione dei Comuni

Buone notizie per le casse del Comune di Alpago, rese note in questi giorni in concomitanza con l’assestamento di bilancio approvato nell’ultima seduta del...

Nuovo DPCM: a Longarone Fiere si sta pensando al Forum della Gelateria in digitale

Longarone Fiere informa a malincuore che, a causa del recente Dpcm del 18 ottobre 2020 che sospende tutte le attività congressuali e convegnistiche, anche...

Capacitandosi. Lucia Da Rold: il Comune di Ponte nelle Alpi capofila di un progetto sui giovani, con una serie di laboratori diretti da artisti

Il Comune di Ponte nelle Alpi è capofila del progetto "Capacitandosi" per il biennio 2020-2021. Progetto che si inserisce nella programmazione dei Piani di...
Share