13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Cronaca/Politica Referendum anti "porcellum": adesione consiglieri veneti del Pd

Referendum anti “porcellum”: adesione consiglieri veneti del Pd

I dodici consiglieri regionali veneti del Partito Democratico hanno ufficializzato a palazzo Ferro-Fini la loro adesione al referendum per abrogare l’attuale legge elettorale, conosciuta anche come “porcellum”, firmando gli appositi moduli, alla presenza di un funzionario per la convalida e dei giornalisti presenti in sala stampa. “La via maestra per cambiare questa legge che espropria i cittadini del diritto di scegliere i propri rappresentanti – ha affermato la capogruppo Laura Puppato – sarebbe ovviamente quella di una nuova legge approvata dal Parlamento e, infatti, il Pd ha presentato a fine luglio una sua proposta. Però poiché noi non siamo convinti che il Governo voglia modificare il sistema elettorale abbiamo deciso di aderire ad un’iniziativa straordinaria come il referendum divenuta necessaria, anzi, obbligatoria. “E’ sempre più evidente – ha aggiunto il vicecapogruppo Pd, Lucio Tiozzo, che il sistema politico italiano é bloccato, lontano dalla gente che chiede sempre più di essere rappresentata e non ha una capacità reale di cambiare il sistema elettorale. Il referendum può, dunque, “scuotere l’albero” e favorire le condizioni per l’approvazione di un a nuova legge”. All’incontro con la stampa erano presenti anche i consiglieri Graziano Azzalin, Roberto Fasoli, Bruno Pigozzo e Sergio Reolon.

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share