13.9 C
Belluno
domenica, Luglio 3, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Un'azione congiunta dei consorzi per la promozione turistica del Cadore. E dal...

Un’azione congiunta dei consorzi per la promozione turistica del Cadore. E dal 1° agosto un ufficio commerciale

“Il gioco di squadra si fa basilare”. Così Gino Mondin Presidente del Consorzio Dolomiti di Belluno, dopo la riunione operativa di ieri a Calalzo assieme ai Consorzi turistici Alto Cadore, Auronzo-Misurina ed agli operatori del Centro Cadore.
I Consorzi e gli operatori cadorini hanno ufficialmente deciso di  dare corso  alla collaborazione congiunta per una promozione turistica unica e condivisa del Cadore, in attesa che nasca il tanto voluto consorzio unico.
Una delle prime azione “di gruppo” sarà quella di  produrre del nuovo materiale promozionale comune, partecipando insieme anche ad eventi fieristici e manifestazioni espositive, roadshow e workshop, organizzando altresì particolari e partecipati educational tour sul territorio.
E’ stato  deciso inoltre  di creare un ufficio commerciale comune che sarà composto, a partire dal 1 agosto 2011, da due figure professionali, Sabrina Boldrin per Auronzo di Cadore e Massimiliano Forgiarini per San Vito di Cadore.
Alcune azioni promozionali godranno del contributo regionale del 50% attraverso l’intermediazione del Consorzio Dolomiti ed altre saranno cofinanziate al 60% grazie al progetto triennale di oltre 830.000 euro presentato per la promozione e commercializzazione di pacchetti turistici sui fondi Gal 1 Alto Bellunese.
Altro significativo momento della riunione è stato il  progetto di promozione sui laghi alpini del Cadore che sarà presentato dal Comune di Auronzo, unitamente a quello di San Vito, Lozzo, Domegge e Calalzo di Cadore, relativamente al  Fondo Brancher. Il progetto intende favorire i flussi turistici nei comuni coinvolti cercando di rilanciare l’economia locale e quindi anche e soprattutto il turismo nell’ottica di una crescita equilibrata e duratura, ed ovviamente, di valorizzare il territorio attraverso la qualificazione delle vere risorse in esso contenute.
Tutte queste azioni, di vitale importanza per le Dolomiti, non sarebbero possibili senza il coordinamento ed il lavoro del Consorzio Dolomiti, la struttura associata provinciale di promozione e commercializzazione turistica presieduta da Gino Mondin, che riunisce anche  i consorzi cadorini e le relative imprese (oltre 1000 sono i soci del Consorzio) e che ha sviluppato progetti innovativi come “3Dolomiti” oltre  ai portali belledolomiti.it e 3dolomiti.it, vere “vetrine” turistiche del nostro territorio e concrete “evidenziazioni” del lavoro delle imprese associate.
Prosegue quindi il notevole  lavoro di raccordo e condivisione del Consorzio Dolomiti per cercare di sviluppare progetti che oltre a valorizzare il territorio, garantiscano una crescita complessiva dei territori di confine e la sostenibilità dei risultati a vantaggio dei cittadini e delle imprese, in un quadro di unione concreta e di partecipazione operativa con i soggetti pubblici e privati.

Share
- Advertisment -

Popolari

Ciclabile Soverzene-Ponte, la Provincia promuove la nuova passerella sul Piave

Da Rold: «Fare rete tra territori per integrare una mobilità sempre più sostenibile» «Le piste ciclabili sono un'infrastruttura importantissima e anche un simbolo. Sono importanti...

Interventi di soccorso in montagna

Val di Zoldo (BL), 02 - 07 - 22   Alle 18.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Sonino...

Giochi in musica. Lezioni per giovanissimi dalla Filarmonica di Belluno. A Cavarzano, Limana, Nevegal, Pieve di Cadore

Giochi in musica. Anche per l'estete 2022, la Filarmonica di Belluno organizza lezioni gratuite e aperte dedicate ai bambini di età compresa tra i...

Che cos’è il bene comune? * di Daniele Trabucco

Nel dibattito politico si sente spesso ripetere, tanto dalle forze di maggioranza, quanto da quelle di minoranza, che la loro azione tende a realizzare...
Share