13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 31, 2020
Home Cronaca/Politica Nessuna traccia dell'uomo scomparso sul Grappa

Nessuna traccia dell’uomo scomparso sul Grappa

Alano di Piave (BL), 14-05-11  Hanno dato esito negativo le ricerche di Giuseppe Zandonadi, 67 anni, residente a Vazzola (TV),  intraprese oggi dal Soccorso alpino bellunese in seguito al ritrovamento dell’auto, che era stata noleggiata dall’uomo a novembre, individuata nei giorni scorsi dai carabinieri abbandonata sul monte Grappa vicino a una casera. Questa mattina, a partire dalle 7, una cinquantina di persone, tra Soccorso alpino e Protezione civile, ha perlustrato un’ampia zona attorno alla località ‘Al sas’, dove è stata rinvenuta la Panda bianca, senza purtroppo poter far luce sulla scomparsa dell’uomo. L’auto, la cui presenza in quel luogo era stata segnalata da alcuni cacciatori già lo scorso autunno, era finita in una scarpata a lato della piazzola erbosa antistante l’edificio, probabilmente in seguito al tentativo di fare retromarcia sulla neve, presente a novembre nel giorno della sparizione. Da una prima analisi, Giuseppe Zandonadi, che si muoveva con una macchina presa a noleggio, in attesa della consegna di una vettura acquistata di recente, era uscito di casa di buona mattina il 3 novembre diretto ad Agordo, con l’intenzione di fare poi visita a una cugina, dalla quale non è mai arrivato. Perchè abbia deciso di dirigersi sul Grappa non si sa. Di sicuro ha percorso la strada che porta a malga Domador (dove oggi è stato posto il centro mobile di coordinamento del Soccorso alpino) e ha proseguito per malga Val Dumela, per poi girare prima e concludere il suo tragitto alla casera ‘Al sass’. Lì, con la fine della strada, ha quasi sicuramente provato a tornare indietro, finendo nella scarpata. Impossibilitato a muovere l’auto, è possibile abbia passato la notte al suo interno per cercare di spostarsi a piedi la mattina successiva. Oggi le squadre del Soccorso alpino, il cui intervento è stato chiesto nei giorni scorsi, si sono suddivise i settori di ricerca e, assieme ai volontari di Protezione civile di Alano di Piave e Quero, hanno perlustrato tutta l’area attorno al luogo del rinvenimento dell’auto, lungo le strade sterrate e i sentieri, effettuando calate nella stretta vallata sottostante la casera, controllando le malghe e le casere nei dintorni e chiedendo informazioni ai frequentatori della vallata. Ma sul destino dell’uomo non è stato possibile scoprire nulla. Alla ricerca, che riprenderà qualora arrivassero nuove segnalazioni, hanno preso parte i soccorritori delle Stazioni di Feltre, Prealpi Trevigiane, Pedemontana del Grappa, Belluno, Longarone e Alpago, con due unità cinofile. Presente anche la polizia municipale di Alano di Piave. .

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce Gusto in Scena, il periodico di Lucia e Marcello

Dove tutto è alta qualità, sono le idee e i valori storico-culturali delle scelte a creare la differenza. Nasce su queste basi "Gusto in...

Artigiani preoccupati dallo spettro di un nuovo lockdown. Scarzanella: «Garantiamo la prosecuzione delle attività alle imprese che rispettano le regole»

«Gli artigiani, a questo punto, tremano. Abbiamo paura di un nuovo lockdown e siamo in balia dell'incertezza che ne deriverà. Più di qualcuno potrebbe...

Sovracanoni idrici. De Menech: “Belluno rischia di perdere milioni di euro a causa di una proposta di legge di Forza Italia a favore dei...

Roma, 31 ottobre 2020   «Un danno enorme per le amministrazioni locali. La Provincia di Belluno rischia di perdere milioni di euro». Il deputato bellunese...

Incidente mortale a Trichiana

Borgo Valbelluna, 31 ottobre 2020 - Non ce l'ha fatta David Bernard, 48enne di Pialdier di Trichiana che stamattina intorno alle 9 in sella...
Share