13.9 C
Belluno
martedì, Febbraio 7, 2023
Home Lavoro, Economia, Turismo Ultimi 6 mesi per raccogliere 1 milione e mezzo. O la Banca...

Ultimi 6 mesi per raccogliere 1 milione e mezzo. O la Banca di credito cooperativo Belluno-Feltre non aprirà

«Ciascuno raccoglie ciò che semina. Se non ci impegniamo di più, evitiamo di disperdere il nostro patrimonio di conoscenze e esperienze e cerchiamo almeno di metterlo a frutto, sempre e solo per la nostra stanca comunità, in banche altrui», Giorgio Azzalini alla Banca di credito cooperativo (Bcc) Belluno-Feltre ci crede ma ieri ha lanciato l’appello per convincere anche gli ultimi. «pensare che mancherebbero solo una trentina di soci danarosi e solidali e per Natale si potrebbe iniziare con la burocrazia per costituire la Bcc ad aprile. È un’opportunità da non perdere, altrimenti Belluno rimarrà una Cenerentola come in tanti altri campi». Oggi Belluno e Feltre ospiteranno il presidente delle Bcc del Veneto, Amedeo Piva che con Massimo Malvestio presenteranno le Banche di credito cooperativo. Alle 18 al Giovanni XXIII a Belluno, alle 21 a Feltre. Che sono 44 in Veneto, 49 in Trentino. Ieri il sindaco di Sovramonte, Armando Scalet, ha ricordato che «l’impegno che il comitato chiede ai bellunesi è eticamente motivato, perché parte da una tradizione che ci appartiene fin dall’800», quello della solidarietà e del risparmio. Sono 1098 i sottoscrittori e circa tre milioni e mezzo di euro raccolti. Il progetto per fare nascere la Banca di credito cooperativo di Belluno e Feltre è a metà dell’opera. Un’idea di banca che finora ha convinto sia famiglie di semplici risparmiatori sia alcune realtà importanti come Unione Artigiani, Appia e Lattebusche.  Ma non ci sarà nessuna Banca di credito cooperativo se entro il 23 aprile 2011 non sarà garantito il capitale sociale di cinque milioni di euro. Il termine è stato fissato dalla Consob che ha già concesso una deroga. Per questo gli avvocati Giorgio Azzalini ed Enrico Gaz, che fanno parte del comitato promotore, chiedono a quanti sono interessati di farsi avanti. Il tempo stringe e l’opportunità per rilanciare i concetti di identità e comunità anche nel capo creditizio è unica. «Le quote vanno da cento a cinquantamila euro». Solo se il progetto andrà in porto, il 23 aprile si metterà in moto il meccanismo per effettuare i versamenti. Qui nessuno diventa padrone della banca perché investe più denaro, tutti sono soci alla pari ed è per questo che l’interesse della banca si rispecchia nell’interesse dell’area dove opera». Le sottoscrizioni possono essere fatte da chi risiede o lavora nei comuni di Belluno e Feltre, nonché nei comuni confinanti: «Siamo convinti della bontà del progetto, della possibilità di una futura espansione ad altre zone della provincia e dell’importanza di una banca che reinveste l’utile nelle aree in cui opera e ne riserva parte per la beneficenza».  Il comitato promotore ha sede a Feltre in via Roma 10 e a Belluno in via Fantuzzi. Chi vuole sottoscrivere delle quote può anche rivolgersi all’Appia o all’Unione Artigiani.

Share
- Advertisment -

Popolari

Cultura e reunion dei Pooh, la giornata bellunese a Casa Sanremo

Red Canzian, Dodi Battaglia, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli. Di nuovo insieme per la prima serata di Festival, con un aneddoto tutto longaronese. Perché...

Il lupo della Sportful Dolomiti Race domani ulula a Casa Sanremo 

Domani la Sportful Dolomiti Race sbarca a "Casa Sanremo", l'area ospitalità della famosa manifestazione canora. Il ciclismo in provincia dii Belluno sarà l'argomento della trasmissione "Buongiorno Sanremo" di domani, mercoledì...

Successo per l’occhialeria veneta allo stand della Regione Veneto al Mido. Presenti 5 aziende bellunesi

A Mido la Regione del Veneto mette a disposizione di 5 aziende venete del settore dell'occhialeria uno spazio nel proprio stand regionale. La Regione del...

Interreg Italia-Austria. Conoscere la storia e i beni culturali nell’area Dolomiti live.

Il programma di febbraio nei musei cadorini è ricco e variegato: laboratori, dimostrazioni, concerti, escursioni consentiranno a bambini e adulti di imparare e approfondire...
Share