13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Cronaca/Politica L'Udc provinciale e regionale verso il Partito della Nazione

L’Udc provinciale e regionale verso il Partito della Nazione

Con la guida del nuovo Segretario Isma e del Presidente Zatta si è tenuto l’incontro tra il direttivo provinciale dell’Unione di Centro ed il gruppo Consiliare in Regione Veneto composto da Raffaele Grazia e Stefano Peraro, coordinati dal capogruppo Stefano Valdegamberi. In questo primo partecipato incontro sono state analizzate tanto le questioni relative alla Regione Veneto con particolare attenzione nei confronti del territorio bellunese, quanto la discussione sul percorso politico  che ci porterà alla costruzione del Partito della Nazione. I Consiglieri Regionali hanno espresso il loro profondo disappunto per i ritardi, le mancanze della attuale Giunta Zaia, molto presente alle feste e nei media ( unico ufficio raddoppiato è stato lo staff del presidente per la comunicazione) ma in difficoltà nell’ affrontare la crisi che stanno interessando molti cittadini veneti. A fonte dei proclami sul federalismo che verrà, abbiamo tagli certi e riduzione degli interventi regionali che incideranno pesantemente sulla qualità dei servizi alle imprese, alla persona e alle famiglie. Tanto i Consiglieri  dell’UDC quanto il direttivo provinciale hanno deciso di unire i propri intenti per far in modo che le esigenze delle comunità della nostra provincia  trovino certezze tanto nel nuovo Statuto Regionale quanto nelle concrete scelte del governo regionale. Parallelamente l’Unione di Centro è impegnata in un percorso politico che lo porterà verso il Partito della Nazione con una grande assemblea regionale per sabato 23 Ottobre. L’evidente crisi dell’attuale modello politico, il falso bipolarismo che si sta sgretolando, impone la realizzazione di un nuova formazione che aggreghi forze cattoliche e laiche, capaci di affrontare con concretezza i bisogni espressi dai cittadini. L’ Unione di Centro Provinciale sarà impegnata tra i cittadini bellunesi per farsi promotore di una nuova stagione politica in cui al centro ci sia la ricerca del bene comune. Questo percorso vedrà la presenza continua e qualificata, oltre che dei responsabili provinciali, anche dei Consiglieri Regionali Valdegamberi, Grazia e Peraro che hanno garantito la loro totale disponibilità ad affrontare assieme a noi bellunesi le difficoltà, le criticità e le opportunità presenti nel nostra provincia di Belluno. “Fare politica vuol dire stare nel territorio, ascoltando le istanze dei cittadini trasformandole in risposte con concrete. Questo l’impegno che ci siamo presi. Respingiamo la politica degli spot e delle grandi apparizioni. L’impegno e la dedizione che i nostri consiglieri stanno dimostrando in regione è il risultato di tutto questo”. Commenta Antonio De Poli, coordinatore dell’Udc verso il Partito della Nazione.

Share
- Advertisment -


Popolari

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...

Furti di monili d’oro in casa. Giovedì sera a Limana e venerdì sera a Mel

Borgo Valbelluna, 24 ottobre 2020  -  Due furti in appartamento sono avvenuti nella tarda serata di ieri. Uno in quartiere Europa e l'altro in...

Passaggi a livello desueti. L’interrogazione del consigliere Stella

Nel territorio del Comune di Belluno vi sono 5 passaggi a livello (1 a Safforze, 2 a Fiammoi, 1 a Sargnano, 1 a San...
Share