13.9 C
Belluno
martedì, Dicembre 1, 2020
Home Cronaca/Politica Scarica barile: l'appello di Bond (Pdl) e Reolon (Pd) al presidente della...

Scarica barile: l’appello di Bond (Pdl) e Reolon (Pd) al presidente della Provincia per le strade bellunesi. Bottacin risponde dicendo che tocca a loro, consiglieri regionali, attivarsi

Sergio Reolon
Sergio Reolon

Dario Bond
Dario Bond

“In qualità di consiglieri regionali espressi dai bellunesi auspichiamo che il Presidente della Provincia di Belluno, Gianpaolo Bottacin, quale rappresentante dell’intero territorio provinciale, intervenga quanto prima perché vengano risolte le pesanti criticità prodotte dalla gestione ANAS. In particolare pensiamo alla situazione della strada statale 52 Carnica che versa in uno stato di degrado e quindi anche di crescente pericolosità per gli automobilisti. Inoltre dobbiamo tenere presente che siamo all’inizio della stagione turistica e il nostro sistema stradale non può essere trascurato per ancora altro tempo. Al Presidente Bottacin chiediamo, quindi, che si attivi con urgenza verso l’ANAS soprattutto per ottenere che tutti i lavori di straordinaria manutenzione che sono già stati finanziati vengano messi in cantiere e che si rispettino gli impegni previsti dal piano quinquennale.”

Gianpaolo Bottacin
Gianpaolo Bottacin

 

Ivano faoro
Ivano faoro

Gianpaolo Bottacin, presidente della Provincia di Belluno, e Ivano Faoro, assessore alla Viabilità, rispondono all’invito dei consiglieri regionali veneti, Dario Bond e Sergio Reolon, di attivarsi presso l’Anas per le strade nel Bellunese. «Credo che, così come ha già fatto Matteo Toscani, anche gli altri due consiglieri regionali potranno trovare il modo di sollecitare l’Anas per migliorare le strade della nostra provincia – ha commentato Bottacin – . Aggiungo che della questione possa essere interessato anche l’assessore regionale di comparto». Ha proseguito il presidente: «Ritengo, poi, che l’invito rivoltomi possa essere inoltrato alla dirigenza dell’Anas direttamente da Bond e Reolon, che non avranno remore a spendersi per il loro territorio e le sue infrastrutture. Visto l’importante ruolo che rivestono, sapranno far valere tutto il loro peso politico». Sulla scia di Bottacin anche l’assessore provinciale alla Viabilità, Ivano Faoro: «Come ho già avuto modo di rimarcare, i contatti fra Anas e Palazzo Piloni sono costanti. Ho personalmente incontrato i dirigenti dell’ente anche la scorsa settimana e tutti insieme stiamo valutando le priorità dei vari interventi da realizzare, compreso quello citato dai consiglieri Bond e Reolon».

Share
- Advertisment -

Popolari

Alpago, misure anti-Covid. Dall’assestamento di bilancio sostegni per 160 mila euro. 50 mila andranno alle famiglie per buoni spesa

160 mila euro per misure legate all’emergenza Covid-19 a sostegno, principalmente, di famiglie e cittadini. E’ questa la partita più rilevante dell’assestamento di bilancio...

Lorella De Bon vince il Premio Garfagnana in giallo 2020

La scrittrice e poetessa bellunese Lorella De Bon è risultata vincitrice del Premio “Garfagnana in giallo” edizione 2020 nella sezione romanzi inediti. La premiazione,...

Progetto A-Ring, macroregione alpina. Berton: “Alpi, luogo d’innovazione. Dobbiamo collaborare con le migliori eccellenze europee per superare la pandemia”

Belluno, 01 dicembre 2020 – Una traiettoria di innovazione è quella che unisce Belluno al resto dell'Arco Alpino con il progetto A-Ring che vede...

Misure anti-Covid, la Provincia vara una “manovra” da 2,5 milioni di euro. 500mila euro a Dolomitibus e 500mila agli impianti di risalita

Belluno, 30 novembre 2020 - È stata approvata questa mattina dal consiglio provinciale la nona variazione al bilancio di previsione, contenente un'importante manovra anti-Covid....
Share