13.9 C
Belluno
venerdì, Dicembre 4, 2020
Home Cronaca/Politica Uccisi due soldati italiani nel Nord-est dell'Afghanistan

Uccisi due soldati italiani nel Nord-est dell’Afghanistan

Due militari morti e due feriti. Si tratta del sergente Massimiliano Ramadu’ di 33 anni, di Velletri (Roma) e il caporalmaggiore Luigi Pascazio, di 25 anni, della provincia di Bari; gravemente feriti Gianfranco Sciré di Casteldaccia (Palermo) e Cristina Buonacucina di Foligno. E’ il bilancio dell’attacco avvenuto questa mattina ad una colonna militare in transito verso Bala Murghab nel Nord-est dell’Afghanistan. Secondo le prime informazioni pervenute, un veicolo blindato leggero Lince è stato investito da un’esplosione provocata da un ordigno rudimentale. Nello scoppio, due soldati italiani sono morti e altri due tra cui una donna sono rimasti feriti. Tutti alpini della Brigata Taurinense, Reggimento genio alpino di Torino.

Share
- Advertisment -

Popolari

Maltempo. Ordinanza del prefetto: sabato scuole chiuse. Allarme codice rosso: evitare spostamenti se non strettamente necessari

Il territorio della provincia è interessato da precipitazioni estese e persistenti. Il Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto in data odierna ha emesso l’avviso di...

48 ore di maltempo, massima criticità da sabato pomeriggio a domenica. Quota neve 1200-1500 metri

Venezia, 4 dicembre 2020  -  Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile, alla luce delle previsioni meteo di ARPAV e dell’intensa ondata di maltempo in...

Il Tar del Veneto conferma la legittimità del calendario venatorio provinciale. De Bon: «Spiace che posizioni ideologiche abbiano fatto perdere tempo ai nostri uffici»

Con ordinanza n. 612/2020 pubblicata oggi (4 dicembre) la Sezione prima del Tar Veneto si è nuovamente pronunciata a favore delle decisioni della Provincia...

Nuovo Dpcm, attività turistiche in ginocchio. De Carlo: “Il Governo non vada in vacanza e programmi la ripartenza. L’area montana ha bisogno di sostegni...

"Non possiamo trovarci all'Epifania con albergatori e impiantisti che non sanno che fare l'indomani: il Governo non vada in vacanza, inizi ora a programmare...
Share